Asp Fidenza, Fp Cgil dopo la lettera dei soci: "Nessuno può usare i lavoratori come scudi umani"

Dopo la lettera aperta di una cinquantina di soci lavoratori della cooperativa Proges, indirizzata ai sindacati: 'Siamo lavoratori di serie B?" la Fp Cgil risponde con un duro comunicato: 'Nessuno può usare i lavoratori come scudi umani"

Lavoratori del distretto Asp di Fidenza. Dopo la lettera aperta di una cinquantina di soci lavoratori della cooperativa Proges, indirizzata ai sindacati: 'Siamo lavoratori di serie B?" il sindacato risponde. E' la Funzione Pubblica della Cgil a prendere posizione con un duro comunicato: 'Nessuno può usare i lavoratori come scudi umani". 

"Negli ultimi giorni -si legge in una nota delal Fp Cgil- si sono susseguiti interventi e lettere che avevano la pretesa di difendere in alcuni casi gli interessi dei lavoratori pubblici e e in altri dei lavoratori privati soci di cooperative che lavorano nel distretto di Fidenza sui servizi anziani. E hanno avuto come risultato di mettere gli uni contro gli altri e di accusare il sindacato (quale?) di non difenderliLa Funzione Pubblica CGIL diffida tutti dall’imbastire interpretazioni capziose e ribadisce la propria posizione. Innanzi tutto occorre mantenere servizi per anziani che diano garanzia di qualità ed efficacia; la programmazione dei servizi ed il controllo debbono essere funzioni pubbliche ed esercitate dal pubblico; la gestione dei servizi può essere pubblica o privata; la presenza di più soggetti garantisce il confronto sul livello di efficacia dei servizi e pluralità nella scelta dei servizi da parte dei cittadini; le strutture del distretto di Fidenza possono essere gestite anche dal privato sociale con una prevalenza pubblica; il verbale firmato dalle organizzazioni sindacali con l'assemblea dei sindaci il 29 gennaio va in quella direzione e va semplicemente applicato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindaci del distretto non possono andare oltre, pena un imbarbarimento del tessuto sociale senza precedenti; tutto questo non può giovare a nessuno. La Funzione Pubblica CGIL, che vuole rappresentare i lavoratori tutti del settore assistenziale indipendentemente dalla forma giuridica o contrattuale alla quale appartengono, continuerà a mantenere la barra dritta in un mare che qualcuno vuole mantenere tempestoso. Obiettivo del sindacato di categoria è mantenere tutti i posti di lavoro, altri obiettivi non riguardano". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento