Cittadella, Savani: "I lavori erano necessari, dobbiamo tutelare i cittadini"

Il consigliere del Movimento 5 Stelle, Fabrizio Savani, spiega tutte le ragioni che hanno portato a un radicale intervento di manutenzione della Cittadella. Nel corso delle festività passate i lavori non sono stati del tutto apprezzati da alcuni cittadini

Il consigliere del Movimento 5 Stelle, Fabrizio Savani, spiega tutte le ragioni che hanno portato a un radicale intervento di manutenzione della Cittadella. Nel corso delle festività passate i lavori non sono stati del tutto apprezzati da alcuni cittadini che hanno visto cambiare volto al parco, per questo Savani è intervenuto chiarendo le motivazioni di un tale intervento. Di seguito il comunicato del consigliere.

"In questo periodo,  a cavallo delle Feste Natalizie del 2013, è stato eseguito un importante  intervento in Cittadella oramai improcrastinabile. Il lavoro di manutenzione straordinaria, resosi necessario a seguito di anni di mancata cura ordinaria, ha restituito ampi spazi verdi alla cittadinanza. Diversi autocarri di rifiuti indifferenziati sono stati raccolti e smaltiti. Siringhe, preservativi, fazzolettini vari, rifiuti organici di origine animale ed umana, bottiglie rotte, lattine, residui di cantieri, chiodi e pezzi di ferro arrugginiti, lamiere, giocattoli, palloni, ecc.

Mi sono quindi recato in Cittadella insieme al presidente della Consulta del Verde comunale anche per capire le rimostranze di alcuni cittadini che manifestavano un forte disagio per l’intervento. Alla Consulta del Verde, dove era stato discusso l’intervento, erano stati invitati (ne fanno anche parte) diverse associazioni ambientaliste di Parma fra le quali le Guardie Ecologiche (G.E.L.A.), Legambiente, il WWF, l’Associazione Ornitologi dell'Emilia Romagna, il Corpo Guardie Ecologiche Volontarie (C.G.E.V.), la Società Italiana Arboricoltura, il Consorzio Fitosanitario Provinciale, oltre all’Università degli Studi di Parma.  Si è poi svolta una conferenza stampa alla presenza dei cittadini e degli organi di stampa dove si spiegava nel dettaglio i lavori.

La Cittadella, nata per scopi difensivi, fu adibita inizialmente a caserma poi utilizzata come parco pubblico a fine ottocento. Ultimamente si era trasformata in giungla urbana per una storica mancanza di manutenzione. Personalmente sono un teorico dei giardini e delle riserve in movimento ovvero aree verdi con una piccola opera di controllo e di manutenzione dove la natura sia libera di muoversi e di prendersi i propri spazi. Ma per Parma la Cittadella era e resta un parco urbano e considero prioritaria la salvaguardia degli utenti, ovvero i cittadini. Non si poteva più lasciare che madri e bambini usufruissero di una struttura non sicura col rischio di ferirsi raccattando ogni sorta di schifezza. 

L’importante lavoro di manutenzione ha riportato alla luce la vista dell’Ostello che ora, dopo la profonda pulizia, risulta molto più visibile. Si è in tal modo recuperata una vasta area di terreno ora fruibile dai cittadini. In questo modo attività poco lecite, penso ad esempio allo spaccio, potranno essere ostacolate con l’aumentata visibilità. La fruizione della zona, l’accessibilità, sono azioni che disincentivano la presenza della delinquenza. Non si pretende di risolvere la situazione con un’opera di manutenzione del verde ma sicuramente l’ordine e la pulizia possono aiutare. Diverse piante sono state potate ed alcune sono state abbattute. E’ prevista la loro compensazione come stabilito durante la seduta di novembre 2013 della Consulta del Verde. E’ anche prevista l’installazione di nidi artificiali per garantire la consueta nidificazione dei volatili. Il lavoro è stato eseguito anche grazie all’aiuto di cittadini con urgenti necessità economiche utilizzando un contributo di duecentomila euro stanziato dal Comune per lavori socialmente utili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è cercato di impattare il meno possibile sull’ecosistema intervenendo anche con l’obiettivo di ripristinare le condizioni minime di sicurezza soprattutto su torrioni, bastioni e baluardi (rischio di caduta di pietre, mattoni o piante morte o pericolanti, ecc). Il lavoro, evidenziato anche grazie ad installazioni esplicative per i cittadini nei pressi degli accessi alla Cittadella, è in fase di ultimazione. Rimangono alcuni interventi da pianificare in alcune modeste aree secondarie e limitrofe ai torrioni. Il Comune ha ripristinato un’importante area verde che sta a cuore a molti cittadini. Ringrazio tutti coloro che con le loro segnalazioni e sollecitazioni mantengono viva l’attenzione della pubblica amministrazione anche su temi così importanti.
Sta ora ad ognuno di noi cercare di mantenere bello e pulito questo straordinario ambiente verde."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento