menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro, 2 milioni per via Romagnosi: ma cosa serve un'altra Ghiaia?

Il progetto per la realizzazione di 750 metri quadrati di area commerciale con alcuni negozi sotterranei, voluto dall'amministrazione comunale, rischia di riaprire le aspre polemiche degli ultimi mesi

viaromagnosiLa strada è transennata da tempo ma i lavori, almeno in quest'area, non sono ancora iniziati. La scalinata che da via Romagnosi porta sul Lungoparma è bloccata impedendo il passaggio dei pedoni che, solitamente, utilizzavano questo percorso per recarsi in centro città. I lavori sono quelli per la riqualificazione di via Romagnosi che dovrebbe diventare la 'piccola Ghiaia' nell'idea dell'amministrazione comunale. Il progetto, che doveva essere presentato qualche giorno fa nella seduta del Consiglio del Quartiere Parma Centro -presentazione rinviata per l'assenza dell'Assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Aiello- prevede la realizzazione di 750 metri quadrati di area mercatale con negozi sotterranei per una spesa attuale di circa 2 milioni di euro.

FOTOGALLERY


Un'altra area commerciale nuova di zecca a pochi mesi dalla conclusione del progetto di riqualificazione del vecchio mercato della Ghiaia, che tante polemiche ha suscitato in passato e continua ad attirate la contrarietà di molti cittadini e commercianti.

A cosa serve un'altra area commerciale di fianco alla Ghiaia? si chiedono i pochi residenti che conoscono le finalità del progetto. "Speriamo che non sia come la Ghiaia, una specie di sgradevole astronave che rovina l'estetica di questa zona di Parma, il Lungoparma. Oltretutto dopo le proteste dei commercianti non vedo che senso ha realizzare un'altra area di mercato". Ma alcuni pensano che la riqualificazione potrebbe stimolare il commercio in centro: "Mi metto nei panni dei commercianti: forse quest'area potrebbe essere utile per completare l'offerta commerciale, da una parte e dall'altra della strada". Le condizioni attuali di via Romagnosi sono pessime, un intervento era necessario per rimettere in sesto la carreggiata ed il passaggio pedonale. Si capisce meno la necessità di realizzare un altro grande progetto per attività commerciali, gestito dalla società Ghiaia srl con la fine dei lavori prevista per l'aprile del 2012.  "E' necessario spendere così tanti soldi per un doppione della Ghiaia? Chi occuperà quegli spazi commerciali e quanto costerà l'affitto? Se sarà come quello della Ghiaia potranno permetterselo in pochi" .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento