menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le contraddizioni del decreto: zona arancione con più limitazioni della zona rossa

Cambia la norma sulla visita a parenti ed amici

Con il nuovo decreto, attivo in questi giorni, in zona arancione le limitazioni sono paradossalmente maggiori di quelle in zona rossa. A partire da oggi, lunedì 11 gennaio e fino al 15 gennaio, Parma si trova in zona arancione. Anche nel week-end in realtà la nostra città, per effetto dell'ultimo decreto, è rimasta in zona arancione. Secondo le ultime previsioni e in base al possibile cambiamento dei parametri per la divisione in zone rischiamo di finire in zona rossa a partire dal 16 gennaio.

Le regole però sono cambiare rispetto a quelle in vigore per le festività natalizie: il cambiamento più rilevante riguarda la possibilità di spostarsi, una volta al giorno e verso una sola abitazione di parenti o amici. Questa possibilità, secondo le nuove norme, è attualmente prevista per la zona rossa ma non per chi si trova in zona arancione. Chi si trova in questa zona, come Parma e provincia, ha restrizioni paradossalmente maggiori rispetto a chi si trova in zona rossa. Il Governo ha allo studio, per il nuovo Dpcm, la reintroduzione della possibilità di spostarsi da amici e parenti nelle zone più restrittive. 

A differenza del periodo natalizio infatti, quando questi spostamenti erano concessi purché non di uscisse dalla regione, con il decreto del 4 gennaio il Governo li permette solo per chi abita in zona rossa. Per noi che siamo in zona arancione, non si può utilizzare. E quindi non si possono andare a trovare amici o parenti fuori dal confine comunale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento