menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crac Parmalat, le società "discarica" per occultare i debiti

Seconda udienza del processo dedicata alla requisitoria dell'accusa. Il pm, Paola Reggiani: "Prima Bonlat e poi Zilpa e Curcastle servivano a nascondere i debiti del Gruppo di Tanzi".

''Le distrazioni sono avvenute a beneficio nella maggior parte dei casi, se non nella loro totalita', della famiglia Tanzi o di societa' collegate''.

Lo ha spiegato la pm Paola Reggiani nella seconda udienza del processo Parmalat dedicata alla requisitoria dell'accusa, che ha ripercorso pure la creazione e lo sviluppo di quelli che vengono definite le ''societa' discarica''. Societa' che servivano a Parmalat per occultare i debiti del Gruppo ed evitare che venissero scritti a bilancio come tali. ''Un compito che prima di Bonlat avevano svolto Zilpa e Curcastle'', ha spiegato il Pm.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento