rotate-mobile
Cronaca

Leadership e capacità lavorative, visite al Ris e al Comando provinciale dei carabinieri

I frequentatori del 26° Corso Superiore di Stato Maggiore Interforze hanno appena concluso una settimana di studio caratterizzata da visite istituzionali ed attività formative anche a Parma

I frequentatori del 26° Corso Superiore di Stato Maggiore Interforze hanno appena concluso una settimana di studio caratterizzata da visite istituzionali ed attività formative esperienziali presso Comandi ed Enti operativi sul territorio nazionale.

Un vero e proprio valore aggiunto nell'iter formativo dei frequentatori ISSMI che ha consentito di accrescere le conoscenze e il bagaglio di esperienze anche attraverso una migliore comprensione degli stili di leadership dei Comandanti sulla base delle necessità e delle capacità operative.

Un'esperienza pregnante di spunti e lessons learned che ha fornito maggiori conoscenze degli aspetti più significativi delle FF.AA., della G.d.F. e del Comparto Difesa con l'obiettivo di acquisire una visione a marcato carattere interforze ed interagenzia mediante un approccio multidominio, sempre più necessario - ai leader di oggi e di domani - per affrontare le sfide di un mondo complesso e competitivo.

Un contesto quello multidominio, caratterizzato da minacce emergenti come quelle cyber, spazio, subacquea ed ibrida, che possono condizionare in qualche misura la condotta e la riuscita delle attività operative costituendo, più in generale, un potenziale tema per la sicurezza geopolitica internazionale.

Un'esperienza pregnante di spunti e lessons learned che ha fornito maggiori conoscenze degli aspetti più significativi del Comparto Difesa con l'obiettivo di acquisire una visione a marcato carattere interforze ed interagenzia mediante un approccio multidominio, sempre più necessario - ai leader di oggi e di domani - per affrontare le sfide di un mondo complesso e competitivo.​ Un contesto quello multidominio, caratterizzato da minacce emergenti come quelle cyber, spazio, subacquea ed ibrida, che possono condizionare in qualche misura la condotta e la riuscita delle attività operative costituendo, più in generale, un potenziale tema per la sicurezza geopolitica internazionale.

La gestione di queste complessità sempre più interconnesse e il costante bisogno di formare l'Alta dirigenza nazionale e straniera in grado di governare al meglio le sfide emergenti, impone una formazione innovativa alla leadership e alle soft skills lezioni teoriche in aula abbinate ad attività esperienziali.

Questo metodo consente di mettere in atto le conoscenze acquisite migliorando il proprio stile di leadership in team. Parliamo di 151 frequentatori militari (di cui 28 provenienti da nazioni amiche ed alleate) e 7 civili iscritti all'Università degli Studi di Torino. Suddivisi in 3 distinti gruppi di lavoro, hanno visitato i Comandi ed Enti operativi e logistici delle Forze Armate. Tra questi, per l’arma dei Carabinieri il Comando Provinciale di Parma ed il Reparto Investigazioni Scentifiche.

Nella sede di Parma i frequentatori sono stati accolti dal Comandante Provinciale Col. Andrea Pagliaro e dal Comandante del RIS Col. Gianpietro Lago, che nel corso di due intense ore di lessons learned hanno riversato ai partecipanti nozioni ed esperienze utili per l’accrescimento professionale.

Il Colonnello Andrea Pagliaro ho spiegato quali siano i compiti di un Comandante Provinciale, in relazione alle sempre diverse necessità a cui dover far fronte ed alle relative capacità operative messe in campo per affrontarle. Il Colonnello Gianpietro lago ha introdotto i frequentatori alle più moderne tecniche investigative attualmente a disposizione.

La giornata si è conclusa con la visita ai laboratori del R.I.S. ed al Palazzo Ducale, sede del Comando Provinciale Carabinieri, dove i partecipanti salendo, uno scalone settecentesco che conduce alla famosa Sala degli Uccelli, sono rimasti affascinati da tanta bellezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leadership e capacità lavorative, visite al Ris e al Comando provinciale dei carabinieri

ParmaToday è in caricamento