Rapporto Legambiente, Parma è terza...ma espulsa per etica

Il Sole 24 Ore oggi pubblica l'indagine 'Ecosistema Urbano' sui temi legati alla tutela dell'ambiente: la nostra città è terza tra le medie ma per il presidente Cogliati Dozza è fuori dalla classifica per gli scandali giudiziari

Il Sole 24 Ore di oggi ha pubblicato il rapporto "Ecosistema Urbano", uno studio condotto da Legambiente in collaborazione con l'Istituto di ricerche Ambiente Italia, che dà il polso della situazione delle varie città italiane sui temi legati alla tutela dell'ambiente. Parma è al terzo posto della classifica delle città medie, dietro a Bolzano e Trento, che da anni possono vantare eccellenze nel campo del trattamento dei rifiuti e del rispetto dell'ambiente.

Il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dozza ci ha tenuto a sottolineare che la nostra città è fuori dalla classifica per questioni etiche, considerando le inchieste giudiziarie che hanno coinvolto l'Amministrazione comunale. "Legambiente non può rimanere in silenzio - ha spiegato il presidente- davanti al degrado di quanto successo nel Comune di Parma. Una città che nel corso di questi anni è riuscita a costruire un livello invidiabile di qualità urbana, nonostante gli indicatori negli ultimissimi anni non abbiamo registrato alcun miglioramento. La tempesta giudiziaria che ha investito la Giunta comunale ci obbliga e collocare Parma fuori classifica".

Anche se i dati ambientali -ha proseguito Vittorio Cogliati Dozza- continuano a rimanere buoni rispetto al resto d’Italia, pensiamo che l’etica pubblica sia un valore sovraordinato a cui non possiamo rinunciare. Con estrema trasparenza, in attesa che la giustizia faccia il suo corso, vogliamo segnalare pubblicamente il rischio del degrado nella vita civile del Paese, là dove anche il solo sospetto di corruzione e irregolarità offuschi il governo del bene pubblico.
 

LA TABELLA DELL'EMILIA ROMAGNA
 

Per quanto riguarda la raccolta differenziata Parma è al 18 posto dietro a città come Udine, Novara, Verona; per il teleriscaldamento è sesta, per il trasporto pubblico è terza dietro a Trento e a Brescia. Per la mobilità sostenibile è in prima posizione, per il teleriscandamento è sesta. Le cose vanno meno bene per quanto riguarda le polveri sottili (27esima), le emissioni pericolose (27esima), il rischio Ozono (30esima). I settori indagati dal rapporto di Legambiente sono: aria, acque, trasporti e mobilità, energia, rifiuti, ambiente: spazio e verde urbano, politiche ambientali pubbliche e private. La classifica è stata suddivisa tra le città piccole, medie e grandi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Nuovo Dpcm entro il 9 novembre: stretta sulla attività commerciali e gli spostamenti interregionali

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento