Legge sul femminicidio. Saccani: "Una battuta d'arresto per chi pensa di farla sempre franca"

"La nuova legge sul femminicidio era necessaria". E' il pensiero dell'assessore provinciale alle Pari opportunità Marcella Saccani che interviene a commento dell'approvazione delle nuove norme varate dal Consiglio dei Ministri per la lotta al femminicidio.

“La nuova legge sul femminicidio era necessaria”. E’ il pensiero dell’assessore provinciale alle Pari opportunità Marcella Saccani che interviene a commento dell’approvazione delle nuove norme varate dal Consiglio dei Ministri per la lotta al femminicidio.

Una legge necessaria per dare un segnale alle donne vittime di violenza che, spesso, si sentono abbandonate, lasciate sole in questo calvario fatto di intimidazioni, violenze psicologiche, molestie e botte – spiega  Saccani - Era necessaria anche per dare un segnale agli uomini carnefici: l’inasprimento della pena, l’allontanamento del coniuge o compagno violento dall’abitazione segnala una diversa considerazione di ciò che sta accadendo, una battuta d’arresto per chi pensa sempre di farla franca a fronte vuoti normativi”.

“Forse i nuovi provvedimenti non saranno sufficienti - continua - ma segnalano una nuova presa di consapevolezza da parte dei legislatori, un nuovo modo di considerare la violenza di genere. Fondamentale è, intanto, occuparsene: emanare una nuova legge è un segnale forte di assunzione di responsabilità, di presa di coscienza di una realtà terribile che vede, in Italia dall’inizio dell’anno a oggi, l’uccisione di 75 donne. Certo le leggi non bastano: serve fare prevenzione, parlare ai ragazzi e alle ragazze nelle scuole, parlare anche ai bambini e alle bambine perché diventino uomini e donne migliori”.

“E’ quello che la Provincia di Parma fa da anni sensibilizzazione, valorizzazione del ruolo femminile, contrasto agli stereotipi che fossilizzano le donne in ruoli subalterni rispetto agli uomini” - sottolinea Saccani ricordando che sono molti gli strumenti che la Provincia utilizza: il Premio Colasanti Lopez dedicato alle scuole secondarie, formazione specifica dedicata agli operatori, seminari e convegni, presentazioni di libri.
“Necessario per prevenire e per contrastare una cultura machista è continuare a parlarne - conclude - e non permettere che anche il silenzio costringa le vittime a nascondersi, a non denunciare, ad accettare un destino crudele. Oggi è un bel giorno: purtroppo anche le cronache locali registrano casi di violenza sessuale e di stalking comunque oggi si può considerare un bel giorno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento