Ubriaco, picchia la compagna davanti alle figlie minorenni: 43enne in manette

L'episodio è avvenuto a Lesignano dè Bagni: l'uomo ha continuato a picchiare la donna quando sono arrivati i Carabinieri

Picchiava la convivente da tempo, spesso sotto l'effetto dell'abuso di alcolici. Un 43enne di Lesignano dè Bagni è stato arrestato dai Carabinieri di Langhirano in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia: l'altra sera infatti la donna ha chiamato il 112, lanciando l'allarme ai militari, riferendo che il convivente la stava picchiando. La telefonata era stata però interrotta dall'arrivo dell'uomo. I militari sono comunque riusciti a sapere l'indirizzo e sono intervenuti all'interno di una casa a Lesignano dè Bagni, in località San Michele Cavana: al loro arrivo l'uomo stava picchiando la donna ed è stato quindi arrestato in flagranza. I militari hanno verificato che non era il primo episodio del genere; le violenze andavano avanti da tempo ed erano state perpretrate in più occasioni, davanti alle due figlie minori di 14 anni. La convivente si era rifugiata sul balcone: i militari sono arrivati proprio in quel momento. L'uomo era ubriaco ed è stato bloccati dagli operatori. La donna, che si è fatta refertare al Pronto Soccorso, ha riportato contusioni alla spalla e ai fianchi. Secondo la ricostruzione degli inquirenti l'iomo era stato rimproverato dalla convivente poichè si trovava al bar al suo ritorno a casa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Senegalese trova un Rolex e lo porta ai carabinieri: il proprietario lo assume nella sua azienda

  • Nascondevano otto chili di cocaina in un garage del San Leonardo: arrestato un pizzaiolo ed il suo complice

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Esce di strada in via Emilia sotto la pioggia a dirotto: gravissimo al Maggiore

  • Caso Pesci, parlano i testimoni dell'accusa: "La ragazza stava malissimo, era piena di lividi ed abrasioni"

  • Blitz contro l'Ndrangheta nel parmense: sequestrati 9 milioni di euro di beni a due imprenditori

Torna su
ParmaToday è in caricamento