Cronaca

Li stordiscono con il gas, poi tentano la truffa del mercurio nell'acqua: messi in fuga da fratello e sorella

Tre malviventi hanno cercato di rubare l'oro a due persone residenti a Beduzzo, nel comune di Corniglio: hanno gettato a terra una liquido irritante ma i due hanno reagito e li hanno fatti scappare

Hanno gettato a terra un liquido irritante per cercare di stordire i due abitanti di una casa di Beduzzo, nel comune di Corniglio ma il loro piano non è andato a buon fine e sono dovuti scappare, sotto gli insulti della donna che, dopo che si è accorta dell'intento dei tre, ha deciso di allontanarli dalla propria residenza. Il grave episodio si è verificato a Beduzzo nel pomeriggio del 13 luglio: il tentativo di truffa è andato in scena verso le ore 15. Tre uomini a bordo di un'auto scura si sono recati presso l'abitazione dei due, che si trova in una zona isolata. Prima di tutto si sono presentati come tecnici: avevano un caschetto, la pettorina e una cartellino identificativo con la scritta 'Acquedotto'. Hanno raccontato a fratello e sorella che c'era stato uno sversamento di mercurio e che loro avrebbe dovuto effettuare un controllo. Il falso tecnico ha versato a terra un liquido da cui si è generato un fumo nero, che ha provocato tosse, nausea e senso di vomito nei due. A quel punto i truffatori hanno detto ache avrebbero dovuto mettere l'oro in frigorifero, per evitare che si rovinasse. La donna ha reagito subito e non ha abboccato al tentativo di raggiro dei truffatori, che sono scappati facendo perdere le proprie tracce. Sul posto sono arrivati i carabinieri, i Vigili del Fuoco di Langhirano e un'ambulanza della Pubblica Assistenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Li stordiscono con il gas, poi tentano la truffa del mercurio nell'acqua: messi in fuga da fratello e sorella

ParmaToday è in caricamento