Libraccio Outlet: circa 600 ingressi giornalieri a due mesi dall'apertura

Ha aperto le porte ai parmigiani il 22 luglio scorso e ad oggi conta circa 600 ingressi giornalieri. Parliamo di Libraccio Outlet, la libreria nota a tutti per la vendita di libri, dischi, fumetti e cd usati e non

Ha aperto le porte ai parmigiani il 22 luglio scorso e ad oggi conta circa 600 ingressi giornalieri. Parliamo di Libraccio Outlet, la libreria nota a tutti per la vendita di libri, dischi, fumetti e cd usati e non. Quello di Parma è il 29esimo punto vendita del gruppo la cui presenza sul mercato si è decisamente rafforzata quest'anno grazie all'operazione che ha portato alla fusione per incorporazione con Ibs.it, società Emmelibri-gruppo Messaggerie che ha una posizione preminente sul mercato delle vendite online.

E per il momento non ci si può proprio lamentare: "I parmigiani hanno risposto positivamente - ha commentato Luca Cirmi, direttore delle librerie di Parma e Bologna - soprattutto perché l'apertura a luglio, nel periodo estivo, poteva incidere negativamente. Invece siamo soddisfatti di come stiamo lavorando e anche degli incassi, possiamo dirlo".

Dopotutto chi entra al Libraccio Outlet ha diverse possibilità di acquisto: c'è il libro usato che può avere una percentuale di sconto variabile, ma c'è anche il libro nuovo che viene venduto a prezzo pieno o con il 25% di sconto se rientra in una campagna editoriale che lo prevede, infine ci sono i remainders (le rimanenze) ovvero i libri che a 18 mesi dalla loro uscita sul mercato vengono venduti al 50%. Un altro aspetto caratteristico è sicuramente quello che vede ogni cliente come un potenziale venditore. Il Libraccio Outlet, infatti, valuta l'acquisto diretto dei libri usati pagando in contanti dal il 25 e il 30% del prezzo di copertina, rivendendoli al 40 o 50%.

Ma chi vende perché lo fa? "I motivi per cui ci si 'libera' di un libro sono diversi - spiega Cirmi -, può essere perché ci si trasferisce e si sceglie di fare una scrematura, perché le case sono sempre più piccole o perché si decide di vendere quel libro che non abbiamo mai letto e investire quel ricavo in una lettura più piacevole". I casi sono tanti e tra questi c'è anche chi non vende solo qualche doppia copia impolverata ma 400 volumi, un'intera libreria. A Parma ci sono già stati diversi casi e in queste situazioni, quando il numero dei libri da vendere è superiore a 400, è il Libraccio che va dal cliente per fare una stima dell'acquisto. Insomma le modalità sono semplici e ricoprono davvero tutte le esigenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo scelto - ha concluso Cirmi - la semplicità del nero su bianco, abbiamo deciso di mischiare il nuovo e l'usato perché chiunque entri possa vedere quello che vediamo noi e lo spirito con cui lo facciamo. Siamo un gruppo di lavoro molto unito e lavorare con persone che hanno la tua stessa passione è importante. E pensare che tutto è nato 34 anni fa come una semplice libreria che vendeva testi scolastici usati, cosa che facciamo ancora e che è alla base del Libraccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento