Fonsai, Ligresti: "Cancellieri voleva restare a Parma, lo segnalai a Berlusconi". Il Ministro smentisce

L'ex patron del gruppo Fonsai: "Mi feci latore del desiderio dell'allora prefetto Cancellieri che era in scadenza a Parma e preferiva rimanere in quella sede". Cancellieri: "Falsa e priva di ogni fondamento"

Anna Maria Cancellieri quando era Commissario del Comune di Parma

Inchiesta Fonsai. Interrogato il 15 dicembre 2012, Salvatore Ligresti -riferisce l'agenzia Ansa- rispose ad una domanda del pm di Milano Luigi Orsi che gli chiese: ''Le è capitato quanto spesso di segnalare delle persone alla autorità politico-amministrativa?''. L'ingegnere di Paternò ha risposto: ''non ricordo che sia successo in altri casi. Anzi mi viene in mente un secondo episodio e sempre riferito al Presidente Berlusconi. Mi feci latore del desiderio dell'allora prefetto Cancellieri che era in scadenza a Parma e preferiva rimanere in quella sede anziché cambiare destinazione''. L'ex patron del gruppo Fonsai ha chiarito, inoltre, che ''l'attuale ministro Cancellieri è persona che conosco da moltissimi anni e ciò spiega che mi si sia rivolta e io abbia trasmesso la sua esigenza al Presidente Berlusconi. In quel caso - ha concluso Ligresti - la segnalazione ebbe successo perché la Cancellieri rimase a Parma''. Il verbale è depositato agli atti di una trance dell'inchiesta milanese su Fonsai che vede Ligresti accusato di corruzione assieme all'ex presidente dell'Isvap Giancarlo Giannini, quest'ultimo anche accusato di calunnia.

LA SMENTITA DELLA CANCELLIERI. "Qui c'è un accanimento che non ha limite, c'è un disegno che non comprendo". E' quanto si limita a dire a caldo smentendo come "falsa e destituita da ogni fondamento" la ricostruzione che emerge dai verbali di Salvatore Ligresti. "È surreale pensare che, in entrambi i casi" in cui è stata commissario straordinario a Parma, "Annamaria Cancellieri abbia potuto chiedere un interessamento per rimanere a Parma, potendo ricoprire incarichi più impegnativi e qualificanti". E' quanto si legge in una nota del ministero firmata dal portavoce del ministro, Mauro Mori.​

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento