Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Sanguinaro, arresti nel club per prostitute: il Pm chiede fino a 2 anni

Nel settembre dell'anno scorso il Baby Club fu chiuso in seguito all'inchiesta per lo sfruttamento di una quindicina di ragazze, coinvolto anche un carabiniere: udienza rinviata al 25 maggio

Era finito nel mirino degli inquirenti per l'attività di prostituzione che veniva esercitata all'interno del locale all'epoca dell'inchiesta sui festini a luci rosse che portò all'arresto di Rocco Bormioli. Poi il circolo Baby Club di Sanguinaro, tra Parma e Fidenza, era stato chiuso una seconda volta nel settembre dell'anno scorso in seguito all'inchiesta per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione che portò all'arresto di quattro persone, tra cui un carabiniere in serzivio che lavorava come buttafuori nel circolo privato.

Secondo l'accusa una quindicina di ragazze venivano sfuttate e costrette a fornire prestazioni sessuali al clienti. Oggi la Pm Roberta Licci ha chiesto la condanna per tre dei quattro arrestati, che si sono avvalsi del rito abbreviato. Per il carabiniere coinvolto U. C. è stato chiesto un anno e 8 mesi di reclusione, per S.B. presidente del circolo 2 anni di reclusione, un anno e sei mesi per V.M., parmigiano di 59 anni. L'udienza è stata rinviata al 25 maggio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanguinaro, arresti nel club per prostitute: il Pm chiede fino a 2 anni

ParmaToday è in caricamento