rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

Il business della logistica a Parma? Nelle mani di una sola società

E' la Number 1 logistics Group, il cui pacchetto azionario è stato acquisito dal gruppo Fisi, controllato dal Consorzio Sincro e Multiservizi Srl. L'inchiesta di Canetta e Milanesi sul Manifesto

Il business della logistica a Parma? Nelle mani di una sola società. La Number 1 logistics Group, il cui pacchetto azionario è stato acquisito dal gruppo Fisi, controllata dal Consorzio Sincro e Multiservizi Srl, nel mese di luglio del 2012. Capitale iniziale 5 milioni di euro, sede in via Mantova. Questo il nucleo centrale dell'inchiesta sul sistema di evoluzione della logistica nella nostra città di Sebastiano Canetta e Ernesto Milanesi, pubblica dal quotidiano Il Manifesto. Parma  viene definita come "isola anomala dell'Emilia".

"Parma -si legge nell'inchiesta- è la nuova frontiera della «rivoluzione logistica». Nell'arco dell'ultimo decennio, si è trasformata nel sesto hub d'Italia. Intorno a zona Paradigna si macinano trasporti a misura di industrie non solo alimentari. Ma la metamorfosi del comparto ha ridisegnato drasticamente committenze, gestioni, organigrammi":

 "Per Number 1 in versione Gruppo Fisi, l'obiettivo dichiarato è quello di diventare il primo operatore italiano della grande distribuzione nell'ambito del food & grocery. E, di conseguenza, trasformare Parma nella nuova capitale della logistica italiana. Già in pista, i contratti per il «servizio integrato» con gruppi di prima grandezza: Despar, Conad, Gam, Eurospin, Coop, La linea verde, Sisma e il pastificio Garofalo".

"Perché l'assordante silenzio su questa vicenda? -si chiedono i giornalisti. E' la logica del «compromesso storico» a responsabilità limitata? O l'imbarazzante assetto «fiduciario» che spolpa la logistica del Nord? A Parma, in molti si aspettano una risposta convincente. E, forse, proprio oggi qualcosa dovrebbe cominciare finalmente a smuoversi".

A preoccupare anche le condizioni lavorative di facchini, soci lavoratori e carrellisti. Ma in effetti a Parma tutto tace. Solo poche forme di protesta, come lo sciopero dei facchini della Bartolini all'Interporto di Parma del febbraio di quest'anno. All'epoca dei fatti la cooperativa Sciopero dei facchini alla Bartolini: la risposta della cooperativa
Sciopero dei facchini alla Bartolini: la risposta della cooperativaL.S. Logistic Center, appaltatrice della Bartolini, aveva risposto dopo la pubblicazione del nostro articoloe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/sciopero-facchini-bartolini-risposta-cooperativa.html
Leggi le altre notizie su: https://www.parmatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/
ParmaToday
smentendo i pagamenti in nero denunciati dai lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il business della logistica a Parma? Nelle mani di una sola società

ParmaToday è in caricamento