Logo del Comune, l'assessore Maggiali si dissocia: "Non è stato scelto anche dalla Provincia"

Dopo le polemiche suscitate dal nuovo logo che, secondo alcuni ricorderebbe troppo il Movimento 5 Stelle, l'amministrazione provinciale, per bocca dell'assessore al Turismo Agostino Maggiali si dissocia da qualsiasi coinvolgimento nella scelta

Nuovo logo del Comune di Parma scelto dal sindaco Pizzarotti. La Provincia di Parma si smarca. Dopo le polemiche suscitate dal nuovo logo che, secondo alcuni ricorderebbe troppo il Movimento 5 Stelle, l'amministrazione provinciale, per bocca dell'assessore al Turismo Agostino Maggiali si dissocia da qualsiasi coinvolgimento nella scelta. 

"Il nuovo marchio del Comune “Parma, dritti al cuore” non è stato scelto anche dalla Provincia". Lo chiarisce l’assessore al Turismo Agostino Maggiali, dopo che alcune testate hanno scritto che la nuova linea di comunicazione sarebbe stata scelta oltre che dal Comune anche da Provincia e Camera di Commercio.  “Mi spiace dover contraddire tale affermazione – dice Maggiali -  In qualità di assessore provinciale al turismo ho da sempre assicurato al Comune di Parma massima collaborazione per il coordinamento delle politiche turistiche, conscio del fatto che il raggiungimento degli obiettivi passa attraverso la massima sinergia tra tutti gli attori. In questo ambito, l’intesa con l’assessore Cristiano Casa consente anche un proficuo scambio di idee nella “cabina di regia” istituita per raccogliere le istanze provenienti dal territorio” .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’adesione a uno slogan e al logo ad esso collegato – continua -  una comunicazione che rappresenti non solo la città capoluogo ma l’intero territorio parmense, presuppone la piena condivisione territoriale fin dalle prime fasi di elaborazione, così come il pieno coinvolgimento dell’ente cherappresento. Nel caso di “Parma dritti al cuore” tale processo non è avvenuto. La Provincia – conclude Maggiali - non può quindi essere definita parte di coloro i quali si riconoscono nella nuova linea di comunicazione del Comune di Parma”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento