menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Luca Abete primo “professore ad honorem” dell’Università di Parma

L’annuncio dato dal Rettore Loris Borghi al #Noncifermanessuno tour, nel quale l’inviato di Striscia la notizia ha incontrato gli studenti dell’Università di Parma  

Luca Abete sarà il primo professore ad honorem dell’Università di Parma. L’ha annunciato questa mattina il Rettore Loris Borghi durante la tappa parmigiana del #Noncifermanessuno tour, al Plesso didattico congressuale del Campus di via Langhirano: il Rettore ha avanzato la proposta “in diretta” ad Abete, il quale ha accettato con entusiasmo e ha promesso di tornare in Ateneo per qualche lezione da docente.

Come già lo scorso anno, con il #Noncifermanessuno tour il popolare inviato di Striscia la notizia ha incontrato gli studenti dell’Università di Parma per una speciale “lezione di ottimismo”. Con lui anche Paolino e Martin, popolari speaker di Radio 105, che hanno parlato agli studenti raccontando la loro storia.
Dalla mattina si sono aperti i desk di #Noncifermanessuno e delle numerose aziende partner, che hanno offerto gadget, informazioni e possibilità di inserimento lavorativo. Durante l’evento in aula, poi, Luca Abete ha dialogato con gli studenti a partire dalla sua esperienza personale, dando loro utili consigli per affrontare la vita con ottimismo e non arrendersi davanti alle difficoltà.

Quella di Parma è stata la diciassettesima tappa di questa seconda edizione del #Noncifermanessuno tour, che sta attraversando l’Italia dallo scorso ottobre. Il format, ideato da Luca Abete, nasce con l’intenzione di raccogliere i sogni, le storie e le speranze degli studenti, creare connessioni tra università e mondo del lavoro e motivare i giovani.

Attraverso la creazione di una community virtuale, una divertente app e una serie di appuntamenti all’interno delle università e delle scuole, viene alimentata la più grande comunità italiana di "donatori di entusiasmo", che quest’anno ha anche una speciale finalità benefica. Infatti, per ogni selfie sorridente che esprime il messaggio #NonCiFermaNessuno sull’app e sul sito www.noncifermanessuno.org, vengono donati pacchi di pasta al Banco Alimentare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma torna in zona gialla: cosa cambia

  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento