M5S, Bosi annuncia su Facebook l'espulsione di Nuzzo: "Qualcuno dirà che siamo rigidi"

Lo ha annunciato Marco Bosi, capogruppo del M5s di Parma con una nota pubblicata su Facebook: "Voi cosa fareste con una persona che infrange ripetutamente le regole del gruppo di cui fa parte?"

Il consigliere Mauro Nuzzo verrà espulso dal gruppo consigliare del Movimento 5 Stelle. Lo ha annunciato Marco Bosi, capogruppo del M5s di Parma con una nota pubblicata su Facebook. La consultazione è stata fatta tra 47 attivisti: 40 hanno risposto e 36 hanno votato per l'espulsione. Ma il potere di espulsione, come precisa Bosi, rimane in capo al gruppo consiliare. 

LA NOTA DI MARCO BOSI. "Voi cosa fareste con una persona che infrange ripetutamente le regole del gruppo di cui fa parte? Cosa fareste se sapeste di avere la responsabilità di una città e un Consigliere non comunica al resto del gruppo come voterà? Cosa fareste se rifiutasse per mesi di venire a confrontarsi nelle riunioni che facciamo ogni settimana? Cosa fareste se dicesse agli attivisti che non è interessato a rinnovare l’iscrizione all’associazione che si fa carico di diffondere i valori del M5S? Ma soprattutto, a che scopo tenere formalmente nel gruppo una persona che nei fatti si è automaticamente posta al di fuori di esso dal momento che ha deciso di non dover condividere con nessuno le sue posizioni? In un gruppo ciò che conta è la formalità di farne parte, o piuttosto la collaborazione con gli altri elementi nel rispetto delle regole che ci si è dati? E’ quello di cui abbiamo discusso in questi ultimi mesi. Fino alla consultazione di questi giorni. Mi hanno risposto in 40 su 47 aventi diritto. Per qualcuno saranno pochi, ma sono quelli che ogni settimana dedicano il loro tempo a questa splendida causa. Mi auguro di cuore che fra un anno siano il doppio. Ma sempre meglio che i direttivi dei partiti nei quali decidono una manciata di persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ho consultato la base, ma preciso che nonostante abbia deciso di attenermi all’indicazione ricevuta quel voto è consultivo e non vincolante in quanto la responsabilità e il potere di espulsione rimane in capo al gruppo consiliare che rappresento. Per trasparenza comunico che dei 40 che hanno deciso di esprimersi hanno chiesto l’espulsione in 36, si sono astenuti in 3 e 1 solo ha espresso contrarietà all’esplusione. Forse qualcuno dirà che siamo rigidi e probabilmente ha ragione. Ma per il M5S il rispetto delle regole è un valore fondamentale, così come la condivisione e il confronto. Perché credere nella democrazia è anche questo: all’interno di un sistema basato su delle regole decidere di partecipare per portare il proprio punto di vista, ma alla fine accettare che sia la maggioranza a decidere. Il Consigliere Nuzzo verrà formalmente espulso dal gruppo, ma si è autoescluso nei fatti da diversi mesi. Non ci resta che prenderne atto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Sindaci: eletti Fiazza a Fontevivo, Boraschi a Palanzano, Canepari a Pellegrino, Restiani a Varano e Concari a Soragna

  • I rinforzi di Liverani, le trattative, la linea Krause: sullo sfondo il derby

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento