Cronaca

L'Ausl chiude una macelleria etnica: precarie condizioni igieniche

I Carabinieri dei Nas hanno sequestrato 450 kg di carne e 650 kg di olive stoccati all'interno del magazzino e privi della necessaria documentazione ai fini della tracciabilità

Chiusa dall'Ausl una macelleria etnica di Parma dopo un controllo dei Carabinieri del Nas. I militari - riferisce un comunicato - hanno accertato che la macelleria, gestita da un cittadino marocchino, oltre a versare in precarie condizioni igienico-sanitarie e strutturali (rotture delle piastrelle e della pavimentazione nonché presenza, anche sulle attrezzature, di sporcizia, sangue e grasso) vendeva abusivamente prodotti ortofrutticoli. Inoltre, i Carabinieri del Nucleo parmense hanno sequestrato 450 kg di carne e 650 kg di olive (per un valore di circa 10.000 euro), stoccati all'interno del magazzino e privi della necessaria documentazione ai fini della tracciabilità, nonché elevato sanzioni amministrative e richiesto, appunto, l'intervento dell'Azienda Usl, che ha disposto l'immediata chiusura dell'esercizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ausl chiude una macelleria etnica: precarie condizioni igieniche

ParmaToday è in caricamento