Casalasco, annunciata la chiusura. Maestri: "Solleciterò l'attenzione del Governo"

La parlamentare Patrizia Maestri interviene in merito all’ipotizzata chiusura dello stabilimento medesanese del Consorzio Casalasco. "Voglio sollecitare la rapida convocazione di un tavolo istituzionale”

Se come pare, l’intenzione di chiudere lo stabilimento produttivo di Felegara, che l’azienda ha anticipato alle organizzazioni sindacali, trovasse riscontro nei fatti, ci troveremmo di fronte ad una situazione drammatica, con l’immediata perdita di circa 140 posti di lavoro tra fissi e stagionali". Così la parlamentare Patrizia Maestri interviene in merito all’ipotizzata chiusura dello stabilimento medesanese del Consorzio Casalasco. "Voglio sollecitare - continua la Maestri - la rapida convocazione di un tavolo istituzionale perché confido che da parte dell’azienda vi sia ancora la disponibilità a rivedere questa decisione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ricordo bene la vertenza dei lavoratori ex Boschi di Felegara al momento del passaggio di proprietà alla Casalasco: già allora si chiesero a tutti i lavoratori importanti sacrifici che oggi non possono non essere tenuti in considerazione. Per parte mia, se necessario, non mancherò di sollecitare anche un attenzione del Governo sulla vicenda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus, Sepe cuore d'oro: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

Torna su
ParmaToday è in caricamento