Lotta alla mafia: la Regione finanzia 2 progetti per 159 mila euro

Il podere Millepioppi di Salsomaggiore, confiscato alla mafia, diventerà un parco per la legalità. Stanziati 19 mila euro per un'azione educativa di strada nei Comuni della Bassa Parmense

La Giunta della Regione Emilia-Romagna ha impegnato un milione e 279 mila euro per permettere la realizzazione di 46 nuovi progetti di sicurezza urbana e lotta all'infiltrazione mafiosa. Alcuni dei progetti approvati riguardano il recupero dei beni confiscati, altri prevedono iniziative di educazione alla legalità che vedranno coinvolti circa 20mila studenti. Nella provincia di Parma verranno realizzati 2 progetti, finanziati dalla Regione con oltre 159mila euro". A comunicarlo è il consigliere regionale PD Gabriele Ferrari.

"La lotta alle infiltrazioni mafiose - sottolinea Ferrari - è un tema affrontato da molti provvedimenti dell'Assemblea legislativa. La criminalità organizzata sta moltiplicando i propri affari anche nel nostro territorio e per opporre adeguata resistenza servono azioni concrete. Nonostante i pesanti tagli agli enti locali - conclude Ferrari - l'Emilia-Romagna tiene alta la soglia dell'attenzione. I progetti finanziati in attuazione della legge 3/2011 e della legge 24/2003 coinvolgeranno i comuni e il sistema educativo regionale, e serviranno a migliorare l’efficienza della Polizia municipale e a prevenire e contrastare i fenomeni di espansione delle mafie nel nostro territorio".

I PROGETTI FINANZIATI. In provincia di Parma saranno realizzati 2 progetti, finanziati dalla Regione con 159.400 euro.

a) Interventi per la promozione della cultura della legalità e la prevenzione dell’infiltrazione mafiosa (l.r. 3/2011)

“Il parco e la legalità: il podere Millepioppi, dalla confisca all’uso pubblico” a Salsomaggiore Terme. Il progetto prevede un ampio intervento di recupero con interventi di manutenzione che renderanno pienamente utilizzabile la proprietà come sede dell’ente Parco e per ospitare attività didattiche e ricreative per le scuole. Il costo totale del progetto ammonta a 200 mila euro, il contributo regionale a 140 mila.

b) Interventi per la sicurezza e la Polizia locale (l.r. 24/2003)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Costruire legami… dalla strada in poi” nell’Unione Pedemontana della Bassa Parmense. La proposta progettuale mira ad avviare su tutto il territorio dell'Unione un'azione di educativa di strada, già sperimentata con successo in alcuni Comuni, per arginare l'aumento di comportamenti antisociali di gruppi di giovani, in modo da ridurre il rischio del passaggio dalla devianza alla criminalità e in modo da contenere l'allarme del resto della popolazione. Il costo del progetto è di 74.091 euro, il contributo regionale di 19.400 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento