menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verifiche dopo la neve, Gazzolo: "Il disgelo per ora non preoccupa"

Stanziati per la regione due milioni di euro per far fronte agli interventi urgenti dopo che il presidente Errani aveva dichiarato lo stato di crisi per le eccezionali nevicate e gelate

"Stiamo facendo una verifica sulle conseguenze del gelo e della neve anche dal punto di vista idraulico e di tutto il territorio", così l’assessore regionale alla protezione civile, Paola Gazzolo, fa il punto della situazione in Emilia-Romagna dopo l’ondata di maltempo.

“Gestita la fase più critica - spiega - ora la nostra attenzione è rivolta innanzitutto alle modalità con cui avverrà il disgelo dei circa 100 milioni di metri cubi di neve stimati al suolo. L’attuale andamento delle temperature (misurate dai circa 200 tele-termometri della rete regionale) sta mostrando uno scioglimento particolarmente lento e le previsioni di Arpa per i prossimi giorni non evidenziano alcun innalzamento delle temperature in grado di incrementarne la rapidità e creare problemi di piena ai corsi d’acqua. Questo è ciò che ci auguriamo perché consentirebbe il ricarico delle falde e mitigherebbe i rischi di frana”.

Inoltre, dopo che il Presidente della Regione, Vasco Errani, ha dichiarato lo stato di crisi regionale fino al 31 maggio 2012 per le eccezionali nevicate e gelate nel territorio regionale, è stato deciso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri lo stanziamento di due milioni di euro per far fronte agli interventi urgenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 43 casi e un decesso

  • Cronaca

    Il piano di Patrick: voleva uccidere anche Maria Teresa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento