Maltempo, grossa frana sulla provinciale tra Varsi e Bardi: strada chiusa

Nel pomeriggio del 18 marzo alle 18 una grossa massa di detriti e rocce si è staccata ed ha invaso la strada: lavori in corso per ripristinare la percorrenza

Le forta pioggia che si è abbattuta sulla provincia di Parma nella giornata di ieri, domenica 18 marzo, ha provocato alcuni disagi alla circolazione e il riempimento di alcuni canali: l'episodio più grave si è però verificato lungo la strada provinciale tra Versi e Bardi, in prossimità di Ponte Lamberti. Erano da poco passate le ore 18 quando si è staccata una grossa frana: una grossa massa di terra e roccia ha travolto la strada, rendendo impossibile la circolazione. Fortunatamente nessun automobilista è rimasto coinvolto: in quel momento la strada era libera. Poco dopo sono giunte sul posto alcuni automobilisti che, vedendo la strada interrotta, hanno dato l'allarme. Sull'asfalto c'erano fango, roccia ed alberi. I tecnici della Provincia di Parma si sono messi al lavoro con alcune ruspe per rimuovere i detriti. Il traffico per Bardi è stato deviato verso le località di Rocca e di Tosca. I lavori per la rimozione dei detriti sono proseguiti, ieri, fino a tarda sera. La mattina del 19 marzo la strada di collegamento tra Varsi e Bardi è ancora chiusa. 

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Neonato di 8 mesi si ustiona in Autogrill: è grave al Maggiore

  • Ecco le baby gang che tengono in ostaggio il centro: "Giovanissimi tra alcol, droga e risse violente"

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • "Invasione di sciami di cimici pericolose in Emilia-Romagna"

  • Metalmeccanici, il 14 giugno è sciopero generale: lavoratori di Parma alla manifestazione di Firenze

Torna su
ParmaToday è in caricamento