Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

Il fossile, lungo 22 centimetri è stato ritrovato in zona Spinadesco, tra la Bassa Parmense e quella cremonese

Straordinaria scoperta lungo le rive del Grande Fiume: nella zona compresa tra la Bassa Parmese e quella cremonese è stato ritrovato il fossile del grande felino in eccezionale stato di conservazione. Il reperto è stato consegnato al Museo Paleoantropologico del Po di San Daniele Po che, negli anni, ha contribuito alla ricerca e al ritrovamento di diversi fossili, di alci, bisonti, mammut, iene e leopardi. Da qualche giorno però la scoperta ha portato ad un verità straordinaria: tra queste specie c'era anche il leone. Il fossile, lungo 22 centimetri è un emimandibola sinistra del grande felino, che risulta integro in ogni sua parte. Il ritrovamento della mandibola del leone è stato segnalato alla Soprintendenza ed è già oggetto di un progetto di allestimento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento