Corteo per chiudere Casa Pound: oggi ore 17 al Parco Montermini

Nel pomeriggio la manifestazione promossa dal Comitato Antifascista Montanara alla quale hanno aderito le associazioni partigiane, partiti e sindacati: ci sarà una delegazione dei consiglieri del Movimento 5 Stelle

La locandina della manifestazione

Partiranno dal parco Pio Montermini in via Ognibene e giungeranno di fronte al monumento per le Barricate in piazzale Barbieri. Sarà di circa 3 chilometri il percorso del corteo antifascista per la chiusura della sede di via Iacchia del gruppo neofascista Casa Pound previsto per oggi pomeriggio. I promotori del Comitato Antifascista Montanara hanno dato appuntamento a tutti per le 17. Al momento non si sa se la sede di Casa Pound rimarrà chiusa per ragioni di ordine pubblico e per evitare la possibilità di tensioni tra gli due schieramenti. Pochi giorni fa la senatrice del Pd Albertina Soliani ha chiesto al sindaco di prendere una posizione netta contro Casa Pound.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONSIGLIERI 5 STELLE AL CORTEO ANTIFASCISTA
Il capogruppo in Consiglio comunale Marco Bosi comunica che "una delegazione in rappresentanza di consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, parteciperà, senza bandiere perchè i valori della Resistenza non devono essere strumentalizzati, alla manifestazione indetta dal Comitato antifascista Montanara. Lo faremo per due motivi. Per il grande rispetto che portiamo a tutte le associazioni dei partigiani (Anpi , Alpi, Apc) e dei deportati (ANPPIA ed ANED) che aderiscono alla manifestazione, e con l'intento di sensibilizzare l'opinione pubblica, su valori quanto mai attuali come quello dell'antifascismo e qualsiasi altra forma di totalitarismo, che come la storia ci insegna, troppe volte hanno preso il sopravvento sulla democrazia. Ogni altra forma di strumentalizzazione o scontro ideologico non ci interessa e non ci appartiene. Intanto i grillini hanno depositato una mozione che vieta di concedere sale del Comune e delle circoscrizioni ai gruppi "che violano la Costituzione ed in violazioni a leggi della Repubblica Italiana come l'apologia di fascismo, l'istigazione all'odio razziale".

Dopo gli scontri del 12 maggio di fronte al circolo Arci Minerva le associazioni partigiane, i gruppi antifascisti, alcuni partiti della sinistra, i sindacati e molte associazioni hanno deciso di rispondere positivamente all'appello lanciato dal gruppo di residenti del quartiere Montanara che da circa 3 anni promuove iniziative pubbliche e di infomazione contro la presenza dei 'fascisti del Terzo Millennio' nella nostra città. Il percorso della manifestazione, alla quale hanno aderito anche l'Italia dei Valori, Sel, Rifondazione Comunista, Parma Bene Comune con il nodo parmigiano di A.L.B.A, si snoderà in via Carmignani, sede del circolo Minerva, per passare poi in via Navetta -molto vicino alla sede di Casa Pound. Percorrendo via Po e un piccolo tratto di via Bixio il corteo giungerà in Piazzale Barbieri, dove arriveranno anche i partecipanti all'incontro nazionale del nuovo soggetto politico che si svolgerà al Teatro Due.

"Si tratta di un’ulteriore tappa -si legge in una nota dei promotori- di una battaglia che nasce nel 2008 -da parte del comitato di abitanti del quartiere- e accolta dall'intero movimento antifascista. E' ormai da molto tempo che gli antifascisti informano la popolazione sulla pericolosità di Casapound, che si è svelata per quello che realmente è in diverse occasioni (ci riferiamo alle pubblicazioni in cui si definivano i partigiani “vecchi bastardi”, i manifesti inneggianti al ventennio fascista ed altre iniziative similari), culminate con l’aggressione al circolo Minerva del 12 maggio.

"Dietro ai “liberi pensieri” e ad un ribellismo solo sbandierato, c’è solo classismo, revisionismo e razzismo. I 'fascisti del Terzo Millennio' cercano di rendersi accattivanti attraverso la patina dell’associazionismo, ma in realtà sdoganano, "ammodernandole", le idee del ventennio fascista, tentando di assicurarsi un posticino ai “piani alti”. E laddove trovano ostacoli nella loro propaganda, passano alle azioni più drastiche: accoltellamenti, spedizioni punitive e aggressioni". giugno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento