Criisi del lavoro a Parma. Maestri: "Dati da economia di guerra"

La Cgil di Parma si prepara alla manifestazione di sabato a Roma. A Parma, dall'inizio dell'anno, sono state toccate 3.085.137 di ore di sospensione della cassa integrazione, tracollo delle assunzioni

Manifestazione nazionale della Cgil a Roma di sabato 20 ottobre. La Cgil di Parma organizza alcuni pullman. A Parma, secondo i dati dell'Inps dell'Emilia Romagna, dall'inizio dell'anno sono state toccate 3.085.137 di ore di sospensione della cassa integrazione (Cigo, Cigs Cigd), il dato peggiore degli ultimi anni (+6,3% rispetto al 2011). L'andamento delle assunzioni segna un tracollo, secondo l'Osservatorio Mercato del Lavoro della Provincia, con una contrazione, nel terzo trimestre dell'anno, pari a un terzo rispetto al 2011: da 17.046 a 12.595.

Come evidenziato dai recenti dati della Camera di Commercio, la nuova occupazione nei settori industriali, storicamente meno precaria, cala sensibilmente. Dilagano le tipologie precarie ma ormai nessun settore ha, numericamente un saldo positivo. I tavoli di crisi, per licenziamenti collettivi e chiusure aziendali non accennano, anche sul nostro territorio, a diminuire, anzi quotidianamente se ne aggiungono di nuovi.

“Sono dati – commenta Patrizia Maestri, segretaria generale CGIL Parma - che oltre a rappresentare concretamente lo stato terribile, da economia di guerra, in cui versa il nostro sistema produttivo, rendono ancora più cinica e intollerabile la nuova stangata ai redditi fissi che il Governo si appresta a mettere a
punto con la legge di stabilità. Per questo non si può più chiudere gli occhi, voltare la testa: occorre dare un segnale forte, fortissimo.

"Scendere in piazza, sabato prossimo, con tutto il “villaggio del lavoro”, non solo per una manifestazione di protesta, ma per riportare all'attenzione del Paese e della politica le priorità sue cui è necessario intervenire per cambiare da subito l'agenda del Governo e comunque mettere le basi per una nuova politica industriale ed economica. Diversamente, sarà inevitabile che il percorso di mobilitazioni avviato dalla CGIL approdi allo sciopero generale”.

Per chi volesse partecipare alla manifestazione in piazza San Giovanni di sabato 20 ottobre, è ancora possibile prenotare i posti sui pullman in partenza da Parma nel piazzale antistante la Camera del Lavoro, entro la mattinata di venerdì 19 ottobre, telefonando allo 0521/297703.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento