rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca Oltretorrente / Piazzale Santa Croce

Inceneritore, i 'no termo' ancora in piazza contro l'inquinamento

Sabato 14 al via la II manifestazione nazionale contro gli inceneritori, organizzata dall'associazione GCR. Il ritrovo è alle 14,30 al parco ex Eridania (via Toscana). Il corteo partirà alle 16,30

Partirà domani, sabato 14 aprile, la seconda manifestazione nazionale contro tutti gli inceneritori organizzata dll'associazione Gestione Corretta Rifiuti che da anni si batte contro il termovalorizzatore di Ugozzolo, attualmente in costruzione. Il ritrovo è alle 14,30 al parco ex Eridania (via Toscana). Il corteo partirà alle 16,30.

Alla prima edizione, nell'aprile 2010, secondo l'associazione vi parteciparono oltre 5mila persone, per affermare "il diritto alla salute ed a un futuro più sano. Dopo due anni vogliamo riproporre un'altra grande manifestazione che riunisca i gruppi che si battono contro le diverse fonti di inquinamento non necessarie, come le centrali a biomassa costruite per il business e gli impianti industriali di forte impatto ambientale, che hanno insieme avvelenato l'aria della Pianura Padana, rendendolo uno dei cinque territori più inquinati al mondo. Ma vogliamo che sia soprattutto una manifestazione per ribadire il nostro fermo no all'inceneritore di Parma, proprio alla vigilia dell'elezione del nuovo sindaco".

La manifestazione avrà luogo il sabato pomeriggio, mentre il mattino ci sarà un incontro/dibattito con i comitati, alla presenza dell'oncologa Patrizia Gentilini e altri importanti esponenti, che denunciano ogni giorno la gravità della situazione ambientale del nostro Paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore, i 'no termo' ancora in piazza contro l'inquinamento

ParmaToday è in caricamento