Manovra, ritardo per la pensione: 60enne distrugge pc dell'Inps

L'uomo ha scatenato la sua rabbia per le ripercussioni delle decisioni dell'esecutivo prendendo a martellate il computer dell'addetta allo sprotello, fermato dalla sicurezza e denunciato per danneggiamento aggravato

Un gesto di rabbia contro la manovra finanziaria del Governo Monti che gli è costata una denuncia per danneggiamento aggravato. Nei giorni scorsi un uomo di 60 anni di Parma ha scatenato la sua ira contro il computer di una dipendente dell'Inps, presente allo sportello di viale Basetti. L'uomo ha verificato che non avrebbe ottenuto la sua pensione dopo pochi giorni, come previsto, ma che avrebbe dovuto aspettare altri anni in seguito alle ultime decisioni dell'esecutivo,.

A quel punto ha deciso di scagliarsi contro quello che ha ritenuto il simbolo dei suoi disagi. Dopo essersi recato allo sportello ed aver salutato l'addetta ha estratto un martello colpendo la tastiera e lo schermo del computer, provocadone la distruzione. In seguito è stato fermato dagli addetti alla sicurezza che hanno avvertito le forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento