menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manutenzione strade, interventi per 7,5 milioni: meno male che c'è il Giro!

Pochi giorni fa avevamo mostrato le pessime condizioni di Strada D'Azeglio, Ponte Caprazucca e Via Bixio. In quest'ultima i sanpietrini "killer" sono un pericolo costante per l'incolumità di ciclisti e pedoni

Partenza anticipata per gli interventi di manutenzione del Comune in vista del Giro d’Italia, che quest’anno farà tappa a Parma l’8 maggio. Sono previsti interventi per oltre 7,5 milioni di euro su strade, piste ciclabili e marciapiedi in tutta la città. I lavori non interesseranno soltanto le vie in cui transiteranno i ciclisti percorrendo la tappa da Alba a Parma, ma un lungo elenco di zone della città che hanno bisogno di essere risistemate. Sono inoltre previsti interventi in quei quartieri che sono stati oggetto di lavori per sottoservizi, tra cui, le zone: Lanfranco, Lubiana, Montanara e Orzi Baganza.

Proprio pochi giorni fa avevamo mostrato le condizioni pessime di asfalto, lastre e sanpietrini in "solo" 3 strade della città. Oggi arriva pronta la risposta del Comune: "Manutenzioni al via in anticipo in vista del giro d’Italia". E allora che dire: meno male che c'è il Giro!

Si tratta del più imponente piano di manutenzioni degli ultimi anni che interesserà circa 250 strade cittadine per una spesa totale di 4,4 milioni di euro, ma anche piste ciclabili e marciapiedi, per un investimento di 3,1 milioni di euro.
Le prime vie in cui partiranno i lavori saranno inevitabilmente quelle interessate dal percorso della tappa del giro d’Italia. Si tratta di strade importanti per la mobilità cittadina, ma è necessario asfaltarle per tempo. Le manutenzioni, infatti, come solitamente avviene, iniziano a partire da aprile inoltrato perché le bitumature a caldo devono essere effettuate con temperature non troppo rigide, inoltre solitamente le principali arterie cittadine vengono asfaltate nei mesi estivi.

Via D’Azeglio, Mazzini, Repubblica e San Michele le prime strade interessate dai lavori
Dal 4 al 9 aprile in via D’Azeglio è previsto il completo rifacimento degli attraversamenti pedonali su piazzale Santa Croce e sul Ponte di Mezzo, la sistemazione delle parti in pietra ai lati della carreggiata e la completa riasfaltatura della strada. In quei giorni la strada sarà chiusa completamente al traffico, mezzi pubblici compresi, nel tratto compreso tra piazzale Corridoni e piazzale Santa Croce. Il 6-7 aprile verrà riaperto piazzale Corridoni, e successivamente via D’Azeglio, nel giro di sei giorni.

I lavori avranno inizio contemporaneamente in piazzale Santa Croce e sul Ponte di Mezzo per riaprire il transito per via Bixio dopo tre-quattro giorni. Dal 4 al 9 aprile verranno inoltre effettuati i lavori di parziale fresatura e asfaltatura in brevi tratti di via Mazzini. Dall’11 al 16 aprile la manutenzione stradale riguarderà anche alcuni dei tratti più sconnessi di strada Repubblica. Dal 18 al 22 aprile invece i lavori di manutenzione stradale riguarderanno viale San Michele e viale Martiri della Libertà. In tutti questi casi sono previsti dei restringimenti di carreggiata.
I tempi indicati potrebbero subire delle variazioni in base alle condizioni meteo o ad altri imprevisti non programmabili.

Gli altri interventi
Entro Pasqua saranno eseguite bitumature anche su tutto il tratto di competenza comunale di via Emilia Ovest, con progressivi restringimenti di carreggiata. Nei giorni successivi verranno bitumate anche viale Pier Maria Rossi, Basetti e Toscanini. I tanti altri interventi di manutenzione in programma, tra cui la sistemazione dell’accesso a strada Logheretto, verranno infine comunicati in momenti successivi. L’elenco degli interventi scaturisce da segnalazioni provenienti da Quartieri, Comune Amico e dagli esposti al Comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento