Ambiente, mappa del dissesto: il 95% dei comuni emiliani è a rischio

Sono i dati emersi dall'indagine 'Ecosistema Rischio 2011' presentata oggi da Legambiente in collaborazione con la Protezione Civile. Il parmense continua ad essere a rischio frane

Il dopo alluvione a Sala Baganza

Sono oltre 5 mln le persone esposte al pericolo di frane e alluvioni, l'85% dei Comuni ha abitazioni esposte a rischio idrogeologico e nel 56% fabbricati industriali. Sono questi i principali dati emersi dall'indagine 'Ecosistema Rischio 2011' presentata oggi da Legambiente in collaborazione con la Protezione Civile, una ricerca che ha monitorato le attività di prevenzione realizzate da oltre 1.500 fra le 6.633 amministrazioni comunali classificate a rischio idrogeologico potenziale più elevato.

Ecco la mappa del rischio, regione per regione: in Calabria 409 comuni (100% del territorio); provincia autonoma Trento 222 (100%); Molise 136 (100%); Basilicata 131 (100%); Umbria 92 (100%); Valle d'Aosta 74 (100%); Marche 239 (99%); Liguria 232 (99%); Lazio 372 (98%); Toscana 280 (98%); Abruzzo 294 (96%); Emilia Romagna 313 (95%); Campania 504 (92%); Friuli Venezia Giulia 201 (92%); Piemonte 1.049 (87%); Sardegna 306 (81%); Puglia 200 (78%); Sicilia 277 (71%); Lombardia 929 (60%); provincia autonoma di Bolzano 46 (59%); Veneto 327 (56%).

IL PERICOLO FRANE NEL PARMENSE
L'Emilia-Romagna è una delle regioni più franose d'Italia con circa il 20% del territorio collinare e montano occupato da corpi di frana, di cui circa un terzo attivi o riattivatisi negli ultimi 20 anni.


Le immagini sono rappresentative delle principali tipologie di frana presenti nel territorio appenninico della provincia di Parma.

Corniglio, loc, Signatico. Panoramica del versante interessato dal dissesto
Corniglio, capoluogo. Panoramica del versante interessato dalla riattivazione della grande frana
Solignano, fondovalle Taro. Panoramica dell’ampia frana attiva
Terenzo, loc. Corniana. Panoramica del versante interessato dal dissesto
Valmozzola, la cava di talco franata nel dicembre 2010

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ALLUVIONE DEL 13 GIUGNO 2011

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento