menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una 'bussetana' tra le vittime del terremoto

Maria Teresa Carloni, 49enne residente a Busseto, è morta insieme alla madre nel suo paese di origine, Amatrice. I Vigili del Fuoco hanno trovato il corpo il 26 agosto: il marito ha sperato fino all'ultimo

Maria Teresa Carloni, 49 anni, originaria di Amatrice ma residente da anni a Busseto, insieme al marito, il violinista Giancarlo Catelli, è tra le vittime del terremoto che ha sconvolto il Centro Italia. La donna, che faceva spesso ritorno al paese di origine, dall'ottobre del 2015 era alla guida del Coro dell'Insigne Collegiata di San Bartolomeo Apostolo di Busseto.

Maria Teresa Carloni era un'insegnante di Direzione Corale e Composizione al Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza. E' stato il marito Giancarlo Catelli, docente di violino al Conservatorio di Piacenza, che non aveva raggiunto la moglie per impegni professionali, a dare la tragica notizia dopo il ritrovamento del corpo nel pomeriggio di venerdì 26 agosto, da parte dei Vigili del Fuoco. La donna è morta mentre si trovava all'interno della casa in cui era nata, ad Amatrice. E' morta anche la madre Rita Tarli, che tornava nel paese di origine ogni estate da Roma. Sulla pagina facebook del conservatorio Pedrollo è comparso un saluto alla decente, in servizio a Vicenza da otto anni: "La direzione, i colleghi, e tutto il personale tecnico-amministrativo ricordano con profondo affetto e stima la proff.ssa Maria Teresa Carloni vittima del terremoto in Amatrice"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento