Spacciavano l'erba a un 19enne: in manette un ivoriano e un senegalese

I Carabinieri della Compagnia di Parma, nell’ambito di una serie di mirati servizi svolti per contrastare il fenomeno dello spaccio nelle zone più esposte della città, hanno tratto in arresto un 29enne di origini senegalesi ed un 27enne della Costa D’Avorio

I Carabinieri della Compagnia di Parma, nell’ambito di una serie di mirati servizi svolti per contrastare il fenomeno dello spaccio nelle zone più esposte della città, hanno tratto in arresto un 29enne di origini senegalesi ed un 27enne della Costa D’Avorio. I due sono stati sorpresi mentre cedevano una dose di marijuana ad una 19enne. A seguito della successiva perquisizione sono stati trovati in possesso di ulteriori 5 grammi di stupefarete suddivisi in 3 dosi e 250 euro di denaro in contanti. Gli arrestati sono stati accompagnati ai domiciliari in attesa del successivo processo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento