Marijuana al campo sportivo di Marzolara: arrestato 22enne

Aveva piantato marijuana ai bordi del campo sportivo di Marzolara, piccolo centro dell'Appennino parmense, realizzando anche un sistema di irrigazione primitivo ma efficace sfruttando la presenza di un vicino torrente

Aveva piantato marijuana ai bordi del campo sportivo di Marzolara, piccolo centro dell'Appennino parmense, realizzando anche un sistema di irrigazione primitivo ma efficace sfruttando la presenza di un vicino torrente. Uno studente di 22 anni è stato arrestato dai carabinieri di Calestano con l'accusa di coltivazione di sostanze ai fini di spaccio. Le piante apparivano rigogliose e in stato di fioritura quando i carabinieri sono intervenuti per fermare, in flagranza di reato, lo studente, che sarà giudicato dopo un accurato esame tossicologico della droga sequestrata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento