menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Market dell'hashish in provincia: arrestato il capo della rete di pusher

Dopo gli arresti di una settimana fa i carabinieri hanno fermato un 34enne a Brescia: è considerato il grossista che gestiva il flusso di droga che veniva immessa sul mercato parmigiano

Lo hanno fermato a Brescia, all'interno di un'abitazione che condivideva con un altro conquilino. I carabinieri di Parma hanno chiuso la lunga e complessa indagine, coordinata dalla Pm Paola Dal Monte, che una settimana fa portò all'arresto di quattro pusher, a sei divieti di dimora e al sequestro di ben sette chili di hashish: un 43enne infatti è stato arrestato poichè ritenuto il capo dell'organizzazione, il grossista che si occupava di gestire il flusso di sostanze stupefacenti che dal mercato lombardo arrivava a Parma e provincia per soddisfare la richiesta sempre maggiore dei consumatori parmensi. Z.K., queste le sue iniziali, si muoveva in varie città e, secondo le indagini dei militari, teneva le fila di tutta l'organizzazione. Al telefono si confrontava con gli altri spacciatori usando un lunguaggio in codice: se parlava di una donna con seno piccolo voleva dire che la droga era in ovuli, se invece parlava di una donna con il seno grosso significava che la droga era in panetti ed il quantitativo era maggiore. La droga gestita da Z.K. arrivava nelle nostre strade, a Parma in Pilotta, ai Giardini di San Paolo e sul Lungoparma, oltre che in provincia, tra Colorno e Traversetolo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento