menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Espulso nel 2014 aveva sei 'alias' diversi: 28enne marocchino in manette

Il giovane è stato condannato a due anni: era rientrato in Italia senza autorizzazione dopo l'espulsione coatta del 2014

Nella notte di di martedì 13 settembre una Volante della Questura di Parma ha controllato due cittadini marocchini, notati mentre passeggiavano lungo Via Trento che, alla vista dei poliziotti, hanno tentato di cambiare direzione per sottrarsi ai controlli. Gli agenti hanno verificato come nessuno dei due avesse documenti: sono stati accompagnati in Questura e sottoposti ai rilievi fotodattiloscopici. Uno dei due, H.K., 28enne marocchino era conosciuto dalle forze dell'ordine con 6 alias diversi ed era già arrestato per spaccio di droga.

Nel 2014 l'uomo aveva subito un'espulsione coatta dal territorio nazionale  con accompagnamento alla frontiera. Il giovane non avrebbe dovuto tornare in Italia prima di cinque anni. Viste le disposizioni previste dal Testo Unico sull’Immigrazione H.K. è stato arrestato. Processato per direttissima è stato condannato a 2 anni di reclusione. Inoltre, essendo stato condannato nel 2013 da un diverso Tribunale alla pena di 2 anni per spaccio di stupefacenti con sospensione condizionale della pena, il Giudice ha revocato la sospensione condizionale condannandolo anche a quella pena. Data la pericolosità sociale ed il concreto pericolo di fuga, il Giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere con espulsione immediata a pena ultimata. L’arrestato è stato condotto in Via Burla.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento