Maxi retata antidroga al Parco Ducale, sequestrata eroina, cocaina e marjiuana: arresti e denunce

Il blitz di sessanta carabinieri e dell'Unità Cinofila di Bologna è scattato alle 17: tutti gli ingressi del parco sono stati bloccati

Il blitz è scattato alle ore 17 di ieri, 13 agosto, con sessante carabinieri del Comando provinciale di Parma e con l'unità cinofila di Bologna. L'obiettivo della maxi operazione era cercare eventuali pusher e pregiudicati e fermare il traffico di droga in Giardino. Dalla sede del Palazzo Ducale i militari sono usciti in forze, all'improvviso e chiunque si trovasse in quel momento al parco Ducale, è stato sottoposto ai controlli. Un dispositivo di sicurezza che è scattato anche in seguito alle ultime polemiche sull'area verde più grande e conosciuta della città. Oltre ad aver arrestato un 28enne, ricercato in quanto responsabile di una rapina ai danni di un altro giovane in stazione, i militari hanno controllato 150 persone, sequestrato 20 grammi di cocaina e 20 grammi di eroina, oltre a 35 grammi di hashish e 200 di marijuana. In totale undici persone sono state segnalate come assuntori di sostanze stupefacenti in Prefettura. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

  • Maxi blitz di polizia, carabinieri e finanza: città al setaccio

  • Piazzale Picelli, 46enne morto dopo lo scontro con una bici: ciclista nigeriano accusato di omicidio stradale

Torna su
ParmaToday è in caricamento