rotate-mobile
Cronaca Medesano

Medesano, due 13enni accerchiati e pestati da una baby gang

Sono finiti all'ospedale con trauma cranico e allo zigomo, indagini in corso dei carabinieri

Prima gli insulti, poi gli spintoni e l'aggressione vera e propria con calci, pugni e uno zainetto usato come arma contro il volto. Nel pomeriggio di venerdì 17 maggio due ragazzi di 13 anni, che frequentano le scuole medie di Medesano, sono stati aggrediti da un gruppetto di tre ragazzi, di un anno più grandi. Il pestaggio è avvenuto in pieno centro, proprio all'interno della piazza antistante il Comune di Medesano.

Erano circa le 18, pieno pomeriggio. In conseguenza dell'aggressione i due ragazzini sono stati portati al pronto soccorso: per uno di loro, che ha riportato un lieve trauma cranico e allo zigomo la prognosi è stata di cinque giorni. Secondo la ricostruzione dei genitori di uno dei ragazzini, che hanno presentato subito denuncia ai carabinieri di Medesano, la causa scatenante dell'aggressione sarebbe stato un pretesto legato ad un pallone da basket. Il gruppetto di tre ragazzi, probabilmente di origine marocchina, sarebbe arrivato nella piazza - dove spesso si ritrovano gruppetti di giovani - poco prima dell'aggressione.

Con il pallone avrebbero infastidito i due 13enni, che erano insieme ad altri tre ragazzini. Uno di loro avrebbe fatto notare la cosa e a quel punto quello che si atteggiava come 'capo' del gruppo avrebbe picchiato i due 13enni, mettendoli con la faccia contro il muro. Calci, pugni e uno zainetto, che probabilmente conteneva scarpe da calcio, utilizzato come arma per colpire il volto di una delle vittime.

Poi, dopo qualche minuto, gli aggressori si sarebbero allontanati per l'arrivo di un gruppetto di ragazzi più grandi. In particolare un dettaglio avrebbe infastidito i genitori: uno dei più grandi avrebbe chiesto al 13enne di non lanciargli più addosso il pallone, di inginocchiarsi e chiedere scusa. Dopo il suo rifiuto sarebbe partito il raid. I carabinieri avrebbe già visionato le telecamere di videosorveglianza e starebbero per identificare i tre aggressori, che frequenterebbero lo stesso istituto scolastico delle vittime. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medesano, due 13enni accerchiati e pestati da una baby gang

ParmaToday è in caricamento