menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Medesano, fornaio beccato con 23 grammi di cocaina: arrestato

L'uomo, un 47enne originario di Parma, riforniva soprattutto nel fine settimana i ragazzi che andavano in discoteca. I poliziotti hanno sequestrato nel suo appartamento 12 dosi di droga e 440 euro provento dello spaccio

Medesano ancora alla ribalta della cronaca, purtroppo quella nera. Dopo il caso della prostituta violentata e segregata per quasi 24 ore e l'omicio di ieri del boss di camorra Raffaele Guarino, stavolta tocca allo spaccio di droga.

Nella mattinata di ieri, gli uomini della Questura di Parma hanno arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, R.M., incensurato di 47 anni, originario di Parma e residente a Medesano. L'uomo era un fornaio e anche se aveva ceduto il suo forno da un anno per problemi economici, aveva continuato a lavorarci con il nuovo proprietario. La perquisizione nella sua casa da parte delle forze dell'ordine ha portato al sequestro di 12 dosi di cocaina già confezionate e pronte per essere vendute, oltre a 440 euro in contanti provento dell'attività illecita.

A quanto pare erano tre anni che aveva cominciato l'attivatà di spaccio, collaterale al suo lavoro di fornaio. Le consegne avvenivano quasi sempre di giorno, probabilmente per destare meno sospetti e poi si concentravano nel fine settimana, quando i clienti più numerosi erano i ragazzi che, dopo l'acquisto - si recavano a ballare in discoteca.

Il fornaio era sposato, divorziato con due figli a carico. Ora si trova nel carcere di via Burla dove è a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento