rotate-mobile
Cronaca

Medici cileni all’Ospedale dei Bambini per studiare le eccellenze del sistema sanitario regionale

Ad accoglierli il neuropsichiatra Pisani e il direttore generale Fabi. Lezioni sul metodo di lavoro tenute dal personale medico e infermieristico

Una sanità diffusa sul territorio con centri di eccellenza a fare perno di una rete più vasta, quello che tecnicamente si chiama Hub and spoke, è questo l’oggetto di studio di una delegazione di medici cileni che ha scelto l’Emilia Romagna, e quindi Parma, per approfondire gli argomenti dei Master di sanità pubblica e di gestione e amministrazione organizzati dall’Università Andrés Bello del Cile.

Al centro della visita parmigiana l’Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla” dove medici e infermieri hanno spiegato ai diciotto specializzandi il metodo di lavoro e l’organizzazione della complessa struttura che racchiude al suo interno tutte le specialità pediatriche: la pediatria generale e d’urgenza, l’oncoematologia, la neonatologia, la chirurgia pediatrica e gli ambulatori specialistici.

Ad accompagnarli il professor Francesco Pisani, responsabile della Neuropsichiatria Infantile del Maggiore di Parma, mentre il direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Massimo Fabi ha presentato il modello organizzativo “a rete” della sanità emiliano-romagnola ponendo l’accento sulla relazione sempre più stretta tra specialistica e territorio che lo caratterizza. Un’impostazione che ha suscitato grande interesse tra i medici cileni i quali, provenendo da un sistema sanitario centralizzato, non hanno mancato di fare domande e interventi per approfondire il confronto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici cileni all’Ospedale dei Bambini per studiare le eccellenze del sistema sanitario regionale

ParmaToday è in caricamento