menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Facciamo pressione: presidio dei medici in via Garibaldi

Si chiama 'Facciamo pressione' l'intera giornata di presidio in via Garibaldi organizzata anche in altre piazze d'Italia per sensibilizzare sull'importanza della prevenzione dell'ipertensione e far conoscere le reali condizioni dei medici in formazione

Un presidio in via Garibaldi per sensibilizzare sull'importanza della prevenzione per contrastare l'ipertensione arteriosa come occasione per far conoscere la reale condizione di migliaia di giovani medici in attesa di completare la propria formazione a fronte di un numero di borse di studio insufficienti. Giovani medici in piazza: "Prevenzione contro la malagestione"
Si chiama "Facciamo pressione!", la giornata organizzata a Parma con un presidio dalle 9 alle 19 e in numerose altre piazze d'Italia da nord a sud con la misurazione gratuita della pressione con tutte le informazioni utili sui rischi legati all'ipertensione. Obiettivo dell'iniziativa far conoscere ai cittadini le scelte intraprese dalla politica ministeriale che, come sottolineato anche dagli aderenti alla community #12mila borse, intralcerebbe "il percorso formativo di una delle figure professionali che, per sua stessa natura e definizione, è al servizio dei cittadini. Vogliamo che i cittadini abbiano coscienza del rischio degli elevati valori pressori e siano informati dei vantaggi di una corretta gestione e prevenzione di questa vera e propria patologia che affligge circa una persona su tre. Ma vogliamo che conoscano anche le difficoltà che incontra chi, come noi, ha scelto di intraprendere la professione medica e si vede negato il diritto a completare la propria formazione. Tutto ciò a causa di una malagestione delle risorse umane da parte dei Ministeri che si ostinano a non considerare il presente ed il futuro di quasi 6000 medici lesi dal Concorso di accesso alle Scuole di Specializzazione, pur sapendo quanto questo Paese abbia bisogno di medici. L'ipertensione arteriosa e la politica indifferente ai bisogni dei cittadini, agiscono allo stesso modo: gli effetti negativi non sono immediatamente evidenti ma diventano letali a distanza di anni. Chiediamo di informarvi e di pensare al vostro futuro".

Dalla community #12milaborse oltre alla pubblicazione della proposta di modifica delle modalità di accesso alle scuole di specializzazione e sul percorso formativo del medico, continua a Prove invertite a Medicina: il commento dei medici parmigiani
chiedere al Governo di trovare fondi per un maggior numero di borse di studio, per ottenere un vantaggio sia in termini economici, dato il costo minore di un medico specializzando rispetto a uno strutturato, che in termini sociali e sanitari, con uno sgravio sul lavoro e nei turni per chi è di ruolo
. Prove invertite a Medicina: il commento dei medici parmigiani
i giovani medici chiedono a gran voce maggiore trasparenza e un sistema innovativo che garantisca davvero la meritocrazia, favorendo anche l’erogazione di un numero più alto di borse di studio per ottenere un vantaggio sia in termini economici, dato il costo minore di un medico specializzando rispetto a uno strutturato, che in termini sociali e sanitari, con uno sgravio sul lavoro. Occore, secondo i giovani medici, una maggiore presa di coscienza da parte del Governo, affinchè si attuino misure di maggiore trasparenza non solo per garantire un futuro a quanti intendono accedere alle scuole di specializzazione
ma soprattutto per migliorare e rendere più efficiente il sistema sanitario nazionale. "


 

Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/presidio-medici-facciamo-pressione-12-mila-borse-parma.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaToday

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento