menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme meningite per un 13enne parmigiano

Il giovane, che ora sta bene, si era ammalato in Inghilterra dove ha ricevuto tutte le cure prima di rientrare in famiglia a Parma. Al via la profilassi antibiotica, necessaria per precauzione, a famigliari e compagni di viaggio

E’ stato segnalato un caso sospetto di sepsi da meningococco di tipo B in un ragazzo parmigiano di 13 anni. Il giovane si era sentito male la settimana scorsa mentre era a Bath in Inghilterra durante un soggiorno di studio. Il ragazzino, che ora sta bene e si trova con i suoi genitori dalla scorsa settimana, è stato subito curato nell’ospedale della città inglese tramite la terapia antibiotica prevista. Le sue condizioni sono subito migliorate tanto da permettere il suo rientro in Italia, con l’approvazione dei medici, il 27 luglio scorso. Insieme ad altri 27 compagni di scuola (tutti frequentano la media de La Salle) e a due accompagnatori, il ragazzino si trovava a Bath per un periodo di studio. Al suo arrivo a Parma, il giovane studente è stato visitato accuratamente nel reparto di Pediatria generale del Maggiore e presenta buone condizioni di salute. I genitori sono ora in attesa di ricevere dai sanitari inglesi gli esiti degli esami effettuati dal figlio all’ospedale di Bath, per avere la conferma o meno della positività alla sepsi da meningococco. AL VIA LA PROFILASSI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 73enne ha un malore dopo il vaccino Pfizer

  • Attualità

    Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento