menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercanteinfiera, superate le 51mila presenze: boom sui Social Network

Alle Fiere di Parma, l'edizione primaverile della kermesse dedicata all'antiquariato ed al collezionismo vintage replica il grande successo di pubblico già registrato in autunno, con un sostanziale incremento di visitatori provenienti dall'estero. La partnership con U.S. Antique rafforza la vocazione internazionale. E il brand Mercanteinfiera spopola sui social network

Con un numero di visitatori, 51mila che ha mantenuto il record  dell’edizione autunnale, storicamente più ampia e articolata, una presenza di visitatori straniera in crescita ( + 7% vs 2014), 100 tra buyer e designer provenienti da moltissimi paesi, Mercanteinfiera vince la sua scommessa e si conferma l’evento di punta nel panorama internazionale dell'antiquariato, modernariato e vintage.  Si è conclusa con queste parole di Ilaria Dazzi , Brand Manager di Mercanteinfiera, la 21° edizione di Mercanteinfiera Primavera, un format miscellaneo che si domostra sempre più vincente e attrattivo. A confermarlo non solo la tenuta dei visitatori o l’incremento degli stranieri ma anche la rinnovata partnership, con U.S. Antique, il più grande organizzatore di mostre di antiquariato negli Stati Uniti che in novembre, a New York, al Pier Antique Show accoglierà un folto gruppo di espositori del polo fieristico.

Una dieci-giorni di arte in cui il pubblico appassionato si è lasciato conquistare da preziose rarità, da oggetti dal fascino senza tempo, insieme alle opere dal valore storico ed artistico o dai gioielli vintage delle griffe più prestigiose: pezzi, talora unici nel proprio genere, messi in bella evidenza dai 1.000 espositori presenti, di cui il 20% esteri, per una rassegna che ha visto anche la partecipazione di 100 buyer, provenienti da Stati Uniti, Russia, Brasile, FrancIa, Turchia, Belgio e Danimarca cui, novità assoluta, si sono aggiunti noti designer americani e brasiliani. Una vocazione internazionale esaltata dal programma di incoming “Experience” che ha consentito a Fiere di Parma di stringere importanti relazioni con paesi esteri, in particolare con l'Inghilterra che rappresenta un bacino estremamente interessante per il mercato dell'arte.

A riscuotere grande successo di pubblico le due mostre collaterali che hanno fatto da cornice a Mercanteinfiera Primavera, stuzzicando l'interesse dei visitatori: “Circolare nel tempo: a passeggio tra design, arredo e quotidianità”, un affascinante viaggio curato da Berni Studio – Interior Design di Parma, che ha raccontato l'evoluzione del design dei salotti ed I cambiamenti di costume degli italiani, dagli anni Sessanta ai giorni nostri; “Battaglie d'inchiostro. La guerra: tra rèclame e propaganda attraverso il filtro della carta stampata”, progetto ideato da Villa Carlotta, Museo e Giardino botanico sul Lago di Como, che ha celebrato il centenario dall'inizio della Grande Guerra, rivissuta attraverso le illustrazioni originali firmate dai grandi comunicatori dell'epoca provenienti dall'Archivio Storico Pubblicitario di Como di Paola Mazza, insieme ad un inedito nucleo di stereogrammi su vetro, con rappresentate immagini di vita e di azione lungo il fronte alpino. Ottimo anche il riscontro social, da Facebook a Twitter, da Instagram a Pinterest. In particolare, la pagina Facebook ufficiale della rassegna ha registrato un sostanziale incremento (+20%) del numero dei fan, passati dai  31.021 dello scorso ottobre ai 37.500 attuali.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento