menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MercanteinFiera, si chiude l'evento con tante presenze in più

Anche quest'anno finisce il tradizionale appuntamento con la kermesse del Mercanteinfiera. Incrementi di vendite per l'estero e un boom di presenze. La mostra di modernariato e antiquariato piace a tutti...

“E’ la terza volta che visito Mercanteinfiera e ogni volta la trovo più interessante. Un' esposizione impressionante, non trovo aggettivi più calzanti”.E’ questo commento di Vittorio Sgarbi presente tra gli stand che chiude la 22esima edizione di Mercanteinfiera, un format sempre più vincente e attrattivo: rarità dal sapore antico miscelate ai linguaggi contemporanei, capaci di coniugare gusto ed eleganza, stile, ricercatezza. 

L'edizione primaverile della prestigiosa kermesse internazionale dedicata all'antiquariato, al modernariato ed al collezionsimo vintage, che si è chiusa domenica scorsa alle Fiere di Parma, viene incoronata dai numeri: +10% sulle presenze registrate rispetto alla passata edizione, con una corposa rappresentanza proveniente dall'estero.

Pubblico che, nei 45.000 metri quadrati di superficie espositiva è rimasto letteralmente estasiato dinanzi alla straordinaria pluralità di proposte racchiuse negli stand dei 1.000 espositori presenti: dai mobili settecenteschi ai quadri, dagli arazzi di notevole pregio all'argenteria, fino alle ricercatissime suggestioni vintage espresse dai gioielli delle griffe più rinomate.

Pezzi, talvolta unici nel proprio genere, che hanno suscitato interesse ed apprezzamento fra i visitatori ed in particolare fra le centinaia di buyer che si sono alternati, per tutta la settimana, negli spazi del polo fieristico, alla ricerca del migliore acquisto.

Buyer giunti a Parma da ogni parte del mondo: Stati Uniti, Cina, Brasile, Russia, FrancIa, Turchia, Norvegia e Danimarca i paesi più rappresentati. 

L'edizione primaverile ha visto Mercanteinfiera agire soprattutto sulla leva del rinnovamento abbracciando, attraverso i suoi appuntamenti collaterali e la sezione “Art Parma Fair” una molteplicità di linguaggi espressivi che hanno calamitato l'interesse del pubblico: “Sole o accompagnate? L'opera fotografica come opera singola e come serie”, percorso di Fabio Castelli, ideatore di MIA Photo Fair; “Parma 360 on view”, installazione realizzata da Federica Bianconi, Chiara Canali, Simona Manfredi e Camilla Mineo che anticipava i temi del Festival della creatività contemporanea; infine la mostra dedicata a Mario Sironi, curata da Estemio Serri e Alan Serri per Edizioni Cinquantasei Bologna e Galleria d'arte Cinquantasei, che negli spazi di “Art Parma Fair” ha raccolto novanta opere dell'artista.

Mercanteinfiera tornerà con l'edizione autunnale in programma dall'1 al 9 ottobre 2016, preceduta intorno alla metà di settembre dall'avvio dell'ormai consueto programma del fuorisalone “OFF.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento