Veicoli a metano, incremento del 10% in Regione: a Parma 2.557 mezzi

I veicoli a metano si fanno largo sulle strade dell'Emilia-Romagna: nel 2013, sommando quelli immatricolati e quelli trasformati, se ne sono contati 17.667, contro i 16.058 del 2012; dunque, un +10%

I veicoli a metano si fanno largo sulle strade dell'Emilia-Romagna: nel 2013, sommando quelli immatricolati e quelli trasformati, se ne sono contati 17.667, contro i 16.058 del 2012; dunque, un +10%. Lo evidenzia un'analisi condotta dall'Osservatorio Federmetano, struttura di ricerca per il metano per autotrazione. Tra le province dell'Emilia-Romagna, quella con la percentuale maggiore di crescita di veicoli a metano e' Modena (24,5%), seguita da Bologna (22,9%) e Rimini (16,9%). La classifica del 'boom' vede infatti primeggiare Modena con 1.940 mezzi a metano (contro i 1.558 del 2012), seguita da Bologna con 4.835 (erano 3.934) e Rimini con 1.263 (erano 1.080); dietro, si piazzano Reggio Emilia con 1.778 (1.663) e un +6,9%; Forli' con 1.596 (1.507) e un +5,9%; Parma con 2.557 (2.497) e un +2,4%; Ravenna con 1.697 (1.674) e un +1,4%. Ma ci sono stati anche dei cali: Ferrara conta 1.210 veicoli a metano ma nel 2012 erano 1.306, dunque un -7,4; anche a Piacenza c'e' una diminuzione e parecchio consistente: da 839 a 279, -66,7%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con il suo +10%, l'Emilia-Romagna e' la decima regione in Italia per tasso di crescita di autoveicoli a metano. A livello nazionale nel 2013 gli autoveicoli a metano immatricolati nuovi insieme a quelli trasformati sono stati 93.534, contro gli 80.452 del 2012; vi e' quindi stato un aumento del 16,3%. La regione in cui la crescita e' stata maggiore e' il Piemonte (88%), seguita dal Lazio (con il 72,8%) e da tre regioni del sud: Basilicata (43,6%), Puglia (37,1%) e Campania (24,6%). (Agenzia Dire) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento