menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, ecco le previsioni per mercoledì 27 e giovedì 28 gennaio

La nuova settimana si è aperta in regione con la rimonta dell'alta pressione che giorno dopo giorno si sta consolidando ed ha apportato due splendide giornate, prettamente primaverili

Previsioni Meteo per Mercoledì 27 e Giovedì 28 Gennaio 2016 a cura di Emilia-Romagna Meteo

Situazione
La nuova settimana si è aperta in regione con la rimonta dell'alta pressione che giorno dopo giorno si sta consolidando ed ha apportato due splendide giornate, prettamente primaverili. Da segnalare un caldo fuori stagione in montagna con valori quasi estivi sulle vette più alte. La settimana proseguirà sempre con l'alta pressione protagonista che porterà temperature miti sull'Appennino e zone di pianura adiacenti ma anche una diffusione delle nebbie, mercoledì lungo il corso del fiume Po al primo mattino, poi da giovedì essere risulteranno più diffuse. Nubi in graduale aumento anche in Appennino, specialmente lungo il crinale dove giovedì non si escludono piovvigini. Temperature sempre miti con valori minimi compresi tra +2°C e +7°C e massimi tra +9°C e +13°C, valori più alti in Appennino. Valori più bassi sulle pianure interessate dalle nebbie. 

Previsioni Meteo Parma e provincia
La settimana a Parma e provincia proseguirà con cieli per lo più poco nuvolosi nella giornata di Mercoledì quando solo qualche banco di nebbia si potrebbe presentare al primo mattino sulle basse pianure mentre giovedì la nuvolosità risulterà maggiore in Appennino mentre sulle pianure qualche nebbia, anche persistente lungo il corso del fiume Po, non sarà da escludere. Temperature in aumento nei valori minimi, Mite specialmente in Appennino.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento