Sorvegliato speciale in manette: a Mezzani per la 'spedizione punitiva' picchia una donna

Ha schiaffeggiato una donna e poi ha danneggiato il furgone del marito perchè, a suo dire, non avrebbero onorato un credito vantato nei loro confronti. Protagonista della vicenda, sabato un 33enne casertano,

Ha schiaffeggiato una donna e poi ha danneggiato il furgone del marito perchè, a suo dire, non avrebbero onorato un credito vantato nei loro confronti. Protagonista della vicenda, sabato un 33enne casertano, sorvegliato speciale con obbligo si soggiorno a Brescello, nel Reggiano. La donna colpita è stata costretta a ricorrere alle cure mediche in ospedale; il furgone è finito dal carrozziere mentre il 33enne è stato arrestato dai Carabinieri con l'accusa di lesioni personali, danneggiamento aggravato e violazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale. Per regolarizzare il presunto credito vantato, infatti, l'uomo si è recato a Mezzani in provincia di Parma incontrandosi con una 35enne abitante a Boretto: per essere convincente non ha esitato a picchiarla poi ha aggredito il marito - recatosi, a propria volta, nell'abitazione del sorvegliato speciale per chiarire la vicenda - e, armato di una spranga, ha attaccato il furgone. I colpi al mezzo sono continuati anche mentre il proprietario si trovava negli uffici della caserma dei Carabinieri per sporgere denuncia: intervenuti sul posto, i militari hanno arrestato il 33enne che dovrà comparire, oggi, davanti al Tribunale di Reggio Emilia.

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Le cause e i rimedi naturali per combattere la pancia gonfia

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

  • I 10 elementi che devono essere conservati fuori dal frigorifero

I più letti della settimana

  • Schianto tra due mezzi pesanti in A1: muore un camionista

  • Incidente in piscina: la 12enne parmigiana è morta

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Pauroso schianto tra auto e bici a Noceto: 16enne gravissimo al Maggiore

  • Parma sotto choc per la morte di Sofia Bernkopf: "Una bambina che amava ballare e sorrideva a tutti"

  • Caso Pesci, i medici del Pronto Soccorso: "Legata, con una pallina in bocca e frustata"

Torna su
ParmaToday è in caricamento