Mezzani: sequestrati 65.700 pallet contraffatti

Denunciato il titolare dell'azienda agricola che apponeva illecitamente il marchio europeo di garanzia EPAL su prodotti scadenti e non sicuri

Sequestrati dalla Guardia di Finanza circa 65.700 pallet contraffatti in un'azienda agricola di Mezzani, il cui titolare é stato denunciato con le accuse di contraffazione, ricettazione e frode in commercio. Ai pallet era stato apposto illecitamente il marchio EPAL, marchio che garantisce la qualità di un prodotto nel rispetto delle norme igienico sanitarie per il trasporto e lo scambio delle merci ed é certificato da un ente internazionale.
La Guardia di Finanza di Parma ha appurato che la ditta mezzanese produceva i pallet utilizzandone altri danneggiati o assemblandoli con vari materiali e apponendovi poi il marchio in maniera illecita. Oltre al problema sanitario i pallet falsi potevano comportare un rischio per la sicurezza di chi li trasportava o li maneggiava. Per questo intervento i militari della Finanza si sono avvalsi della collaborazione degli ispettori del Consorzio Conlegno, unico detentore per l'Italia del marchio europeo EPAL nonché unico organo di controllo riconosciuto dall'Unione Europea per la gestione delle tematiche fitosanitarie legate agli imballaggi in legno.

Potrebbe interessarti

  • Formiche, i rimedi naturali per allontanarle da casa

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l'ambiente

  • 'Io accolgo': il flash mob con le coperte termiche al Regio

  • I benefici di avere un animale domestico in casa, anche per i bambini

I più letti della settimana

  • Terrore a Traversetolo, autobus a zig zag: i passeggeri evitano la tragedia

  • Respiccio di Fornovo: 53enne muore mentre spegne un incendio

  • Tutte le tortellate di San Giovanni a Parma e provincia

  • Choc in Pilotta, violenza sessuale contro una ventenne: arrestato 28enne pachistano

  • Autobus impazzito a Traversetolo: l'autista è stato sospeso dal servizio

  • L'ombra delle corse clandestine dietro l'incidente a Traversetolo: "Sfrecciavano una attaccata all'altra"

Torna su
ParmaToday è in caricamento