menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Mille Miglia, la corsa più bella arriva a Parma, Casa: "Rilancio per la città"

Sbarca a Parma la kermesse automobilistica di livello internazionale che vanta 88 anni di storia. Oltre all'appuntamento del 16 maggio, previsti eventi preparatori con scuole e attività commerciali per far conoscere l'evento e puntare sul turismo

Sbarca a Parma la Mille Miglia, la kermesse automobilistica tra le più conosciute a livello internazionale che conta la presenza di 435 bolidi d'epoca in rappresentanza di 34 paesi. Parma sarà la terza delle tappe della kermesse che vanta 88 anni di storia. Un evento, organizzato con il Comune e le Fiere di Parma con le Zebre Rugby come partner, che richiamerà l'attenzione su Parma il 16 e il 17 maggio trasformando la città ducale in un museo viaggiante unico al mondo, usando le parole di Enzo Ferrari, per accogliere auto storiche di 64 case automobilistiche tra cui Ferrari, Porsche, Mercedes e Jaguar. La gara partirà il 14 maggio da Brescia, per poi spostarsi a Rimini, arrivare a Roma e poi a Parma, per poi proseguire a Piacenza e Bergamo. Il percorso cittadino partirà dalla via Emilia, per poi arrivare in via La Spezia, viale Rustici e viale Basetti da dove le auto proseguiranno sino al parcheggio a loro dedicato al Parco Ducale, mentre le vetture partecipanti proseguiranno verso il controllo orario in strada Garibaldi. Il primo equipaggio salirà la pedana per la presentazione al pubblico davanti al Teatro Regio alle 21.

Non mancheranno i tributi con 60 Ferrari in Piazza Ghiaia e 60 Mercedes in Pilotta, che richiameranno l'attenzione anche dei più giovani, come prospetta l'assessore al Commercio Cristiano Casa. La mattina del 17 le auto lasceranno la città alle 5,30 del mattino imboccando via Kennedy. L'importanza dell'evento per Parma è sottolineata dall'assessore Casa, che auspica una grande affluenza di turisti, sulla base delle prenotazioni già registrate nelle strutture ricettive. "Puntiamo a creare anche eventi preparatori alla Mille Miglia, con il coinvolgimento del territorio. Abbiamo iniziato sin da subito a lavorare con Fiere di Parma ma coinvolgeremo anche le scuole, nell'intento di spiegare l'iniziativa anche ai più piccoli attraverso il racconto di storie per bambini per avvicinarli al tema. E' prevista anche la creazione e presentazione di un premio per gli allievi del Toschi, le cui opere saranno poi esposte nell'edizione di ottobre 2015 di Mercanteinfiera". Un supporto significativo arriva dagli sponsor, Dallara, Coppini arte olearia e Berkel. L'assessore Casa punta a creare una sinergia anche con le attività commerciali del centro storico, coinvolgendo anche alcune associazioni per creare una sorta di passerella e portare i visitatori nelle vie del centro attraverso una sorta di mostra itinerante per far conoscere la storia della Mille Miglia, oltre all'esposizione sotto i Portici del Grano. Dal 10 marzo sarà attivo il sito dedicato, con tutte le informazioni utili e le iniziative previste. Un'iniziativa di pregio come sottolineato anche da Leonardo Mussini, Zebre Rugby, partner della kermesse. Un lavoro corale che valorizzi il territorio l'obiettivo di Fiere di Parma, come sottolineato dal delegato Antonio Cellie che sottolinea: "Puntiamo a creare sinergie con il modello di sviluppo di Mercanteinfiera. Bisogna avere la forza di investire sul territorio, soprattutto in casi come questo, dalla cifra etica e un approccio pragmatico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: scuole di Parma e provincia vicino al rischio chiusura

  • Cronaca

    Covid: a Parma quasi 46 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento