Non paga la consumazione e minaccia la barista con un coltello: denunciato 46enne

E' successo nella serata del 1° novembre all'interno del bar Break il Panino di via Trento: i poliziotti hanno fermato ed identificato il cliente violento

E' entrato all'interno del bar Break il Panino in via Trento nella serata di ieri: ha effettuato una normale consumazione. Ma quando è uscito dall'esercizio commerciale ha deciso che non avrebbe pagato la consumazione. Oltretutto, alla reazione della barista che gli ha fatto notare la necessità di pagare subito il saldo ha reagito con violenza. Per prima cosa, dopo essere stato allontanato dal padre della lavoratrice, ha estratto un coltello, poi lo ha puntato contro la donna e il padre. Sul posto sono arrivati i poliziotti delle Volanti, precisamente alle ore 20.40: gli agenti hanno identificato e denunciato il 46enne per minacce aggravate e porto di oggetti atti ad offendere. Il coltello è stato sequestrato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

  • Parma-Carli, incontro positivo: strategie e richieste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento