Minaccia con un coltello e rapina un giovane di notte in via San Leonardo: arrestato l'aggressore

I carabinieri hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari con l'accusa di rapina pluriaggravata

Si era avvicinato in macchina ad un giovane che, alle 3 di notte del 4 giugno, stava camminando in via San Leonardo per andare al lavoro e lo aveva rapinato, dopo averlo minacciato con un coltello. S.Z, l'aggressore italiano della vittima è stato arrestato ieri dai carabinieri della stazione Oltretorrente, che hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal Gip della Procura di Parma. L'accusa è rapina pluriaggravata. Le indagini, avviate dopo la denuncia da parte del giovane aggredito, si sono avviate nei giorni immediatamente successivi all'episodio. Il ragazzo, dopo essere stato avvicinato dall'aggressore che ha, come prima cosa, chiesto di poter fare una telefonata, ha rifiutato e da quel momento l'atteggiamento del conducente dell'auto è cambiato. Proprio dentro la macchina aveva un coltello e l'ha utilizzato per minacciare la sua vittima, chiedendo la consegna del cellulare e del portafoglio. Il giovane a piedi ha consegnato il cellulare, un Iphone 5S. Grazie alle immagini delle telecamere e al riconoscimento da parte della vittima i carabinieri sono riusciti ad identificare l'uomo, poi raggiunto dal provvedimento. Il giovane ha alcuni precedenti per furto in abitazione e rapina impropria in concorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

  • Senza patente distrugge tre auto e provoca un incendio, poi scappa: fermato giovane di Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento