menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di morte e picchia la convivente davanti alla figlia: arrestato 50enne

La vicenda è venuta a galla grazie alle confidenza della vittima ad un suo amico, agente della polizia locale di Felino

Minacciava di morte e picchiava la sua convivente con violenza, anche davanti alla figlia minorenne. La sottoponeva, inoltre, a maltrattamenti psicofisici che sono andati avanti per circa dieci mesi. Un uomo 50enne, con precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri di Parma che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, disposta dal Gip del Tribunale di Parma, ed ora si trova nel carcere parmigiano di via Burla. 

La vicenda, che si è svolta nella zona di Felino, è venuta a galla grazie alle confidenza della donna vittima di violenza ad un suo amico, agente della polizia locale di Felino: la donna aveva confessato all'amico le violenze subite dal suo convivente. La ricostruzione fatta dall'agente - sulla base della ricostruzione della donna - parlava di minacce di morte, violenze e continue vessazioni.

A fine dicembre la vittima ha denunciato il suo convivente: dal febbraio del 2020 veniva aggredita fisicamente, anche davanti alla figlia minorenne ed aveva riportato lesioni ed ematomi in varie parti del corpo. Le indagini, portate avanti dai militari sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Parma, hanno portato all'accertamento - anche grazie alle testimonianze dei vicini - delle violenze subite. 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento